Penellatore ha vinto la sua battaglia: la Regione Liguria rivede il sistema dell’allerta meteo

di Sergio Bagnoli – L’annuncio è stato fatto, utilizzando i microfoni della imagesRai, nell’ultimo week- end, dall’Assessore regionale ligure alla Protezione Civile Raffaella Paita, oggi candidata alla carica di Governatore della Liguria in quota Pd in occasione delle elezioni regionali del prossimo trentun Maggio: ben presto la Liguria cambierà il sistema dell’allerta meteo, conformandolo a quanto avviene negli altri Stati dell’Unione europea, non solamente in quelli più avanzati come la Francia ma pure in quelli meno sviluppati come la Romania.

RobertoMichels

Già altre regioni italiane adottano tale sistema. In relazione all’intensità del pericolo incombente a causa dell’intensità delle precipitazioni piovose, o di quelle nevose, od anche in caso di intense ondate di calore durante la stagione estiva, i gradi d’allarme diventeranno, dagli attuali due, tre, ciascuno contraddistinto da un colore diverso: giallo per il grado che esprime minor pericolo, arancione per il grado mediano e rosso per quello più intenso.

Nel primo caso bisogna prestare attenzione ai fenomeni atmosferici che, localmente, potrebbero addirittura trasformarsi in veri e propri pericoli per l’uomo, nel secondo stadio viene consigliato di non muoversi se non in casi di assoluta necessità e gli ufficiali pubblici possono pure, con motivate ordinanze, imporre divieti limitati nel tempo. Quando il codice è rosso, invece, il pericolo è estremo: le scuole vengono chiuse e con loro anche le infrastrutture stradali e ferroviarie potrebbero essere interrotte in certe zone. Il colore verde viceversa indicherà l’inesistenza di alcun pericolo.

È una grande vittoria per il Presidente della libera Associazione di metereologi liguri, Limet, Achille Penellatore di Sanremo ove svolge la sua professione di apprezzato meteorologo nel grande scalo portuale turistico matuziano denominato “Portosole”. Da tempo, dai microfoni di una ” storica” televisione privata sanremese, Penellatore critica l’attuale sistema d’allarme meteo della Regione Liguria, basato in base all’intensità su soli due gradi. Da tempo Pennellatore preconizza il passaggio al più corrispondente con la realtà sistema ” a tre colori”.

Il metereologo sanremese, giova ricordarlo, lo scorso Ottobre lanciò un serio allarme ventiquattr’ore prima dell’alluvione del Fiume Bisagno a Borgo Incrociati, il rione popolare della zona Brignole a Genova. Non fu ascoltato dalla burocrazia regionale, l’allarme fu dato in ritardo ed una persona morì mentre tantissimi negozi vennero distrutti dalla furia delle acque.

Ultima revisione articolo: