Andora: protezione civile al lavoro per contenere l’incendio divampato

Il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Andora è al lavoro da questa Incendiomattina, alle 9.00, sulle alture della zona di Valle Chiappa per cercare di contenere l’incendio, che alimentato dal vento, ha sfondato il confine fra Cervo ed Andora. I volontari stanno operando in cresta in una zona impervia, a circa un‘ora di cammino a piedi da località Rollo, non raggiungibile con i mezzi e le autobotti.

RobertoMichels

Il gruppo, formato da dieci volontari, coordinati dal responsabile Fabio Curto ed incaricati dell’intervento dalla Forestale di Savona, sta combattendo contro le fiamme, senza l’ausilio di acqua, ma esclusivamente con strumenti a mano come i battifiamma direttamente sul fuoco e tagliando la vegetazione e gli alberi che potrebbero incendiarsi, utilizzando motoseghe e roncole. L’obiettivo è realizzare una sorta di percorso tagliafuoco che riesca a contenere l’incendio che alle 11 della mattina aveva già un fronte di circa 700 metri.

“Un intervento difficile per le caratteristiche della zona, davvero impervia. Stiamo lavorando in mezzo ad un fumo denso, cercando di contenere il fuoco metro dopo metro, in modo che le fiamme non si espandano ulteriormente nel bosco. Il vento rende tutto più difficile e pericoloso anche per il Canadair che ci sta aiutando con lanci d’acqua– spiega Fabio Curto, responsabile del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Andora –
Sul versante di Cervo stanno lavorando i volontari della Protezione Civile di Cervo e San Bartolomeo in contatto costante con quelli di Andora. Sulla zona ha operato anche il Canadair che ha effettuato, fino alle 11.30, due lanci, ma il vento rende difficile il lavoro dell’aereo e alimenta le fiamme.

Ultima revisione articolo: