Loano, “Incontrare il corpo: il corpo che ho, il corpo che mi sento, il corpo che vorrei”

Sabato 28 febbraio, a Loano, alle ore 16.00, nella Sala Consiliare di Palazzo donna pensierosa 01Doria si svolgerà la conferenza “Incontrare il corpo: il corpo che ho, il corpo che mi sento, il corpo che vorrei”, organizzata dall’UNITRE di Loano con il patrocinio del Comune di Loano.

L’incontro, che vedrà quale relatrice l’esperta Stefania Lanaro, svilupperà il tema di come nella cultura occidentale il corpo sia passato dall’essere un mezzo per conoscere il mondo attraverso il piacere, la speranza e la scoperta, all’essere oggetto esso stesso, un mondo personale da usare, controllare, modificare per avere una proprietà che venga apprezzata e che assomigli ad altri corpi perfetti, modificati, osservati, oggetti e non più soggetti.

“Il “corpo” della moda, dei mass media e delle riviste – spiega la Dott.ssa Lanaro – sempre più ci spingono a non piacersi mai e a non bastarsi mai, un oggetto mai perfetto per apparire non più per sé stessi ma per assomigliare a… Un corpo che va ritrovato per riassaporare il piacere della scoperta del mondo, per vivere e per essere. E come fare per tornare ad essere? L’incontro propone un riflessione sul percorso verso l’identità possibile.”

Stefania Lanaro, fisioterapista, psicomotricista, laureata in psicologia (laurea triennale e laurea magistrale). Lavora presso l’ASL 2 Savonese, nel dipartimento di Salute Mentale – Centro dei Disturbi Alimentari e dell’Adolescenza di Santa Corona.