Consiglio comunale Albenga: unanimità per per l’istituzione del Liceo Musicale

Albenga. Consiglio comunale ieri sera che trattava pochi punti all’Ordine Consiglio Comunale Albenga 24-2-2015del Giorno. Due interpellanze del consigliere M5S Francesco Di Lieto – sulla strada comunale Gimentano-Scarzi a Bastia e sul ripristino a Leca dei marciapiedi in Via Zavattini –, sulle quali lo stesso consigliere di minoranza, dopo le delucidazioni dell’ass. ai Lavori Pubblici Tullio Ghiglione che lo ha informato su vari aspetti richiesti e precisato che la sua richiesta era già calendarizzata, Di Lieto si è detto parzialmente soddisfatto.
Il punto sul commercio proposto dall’assessore alle attività produttive Alessandro Andreis, in merito alle regole su aperture edicole è stata approvato anche con il voto a favore dei consiglieri di minoranza Nucera e Di Lieto.

Il punto più atteso era sicuramente l’argomento della proposta della minoranza di Forza Italia e Lega Nord sull’istituzione di un Liceo Musicale ad Albenga. Da tempo il sindaco Giorgio Cangiano – che insieme al consigliere delegato alle scuole Maurizio Arnaldi ha incontrato, oltre alla preside Barile anche alcuni genitori del comitato pro Liceo – si era detto “non solo favorevole, ma disponibile a portare avanti con serietà e impegno personale la richiesta avanzata”. Il primo cittadino ha anche annunciato per il 23 marzo la visita ad Albenga del sottosegretario all’istruzione Davide Faraone che accompagnato dall’On. Franco Vazio verrà ad Albenga, occasione importante anche per discutere delle scuole del nostro territorio.

Dopo una breve sospensione del consiglio comunale i capigruppo si sono riuniti – su proposta ddi Rosy Guarnieri (LN), accettata da tutti i consiglieri presenti – per recepire la richiesta della capogruppo Pd Emanuela Guerra che considerava condivisibile la proposta di delibera, ma non recepibile nella forma contenuta nel documento presentato come “primo firmatario” da Eraldo Ciangherotti (FI), poiché in premessa si facevano riferimenti a incontri con il Presidente del Tribunale Soave e si chiedeva che il Liceo fosse istituito da subito, una forzatura che avrebbe pregiudicato – ha detto il sindaco Cangiano – la reale possibilità di ottenere davvero questo indirizzo scolastico, esponendo ad un No già pronunciato per quest’anno, sia dalla provincia che dalla regione.

La sospensione e la riunione dei capigruppo ha dato buoni frutti, anche considerando che davvero tutti in consiglio comunale erano favorevoli. Approvato all’unanimità, rappresenta il primo passo concreto che l’amministrazione comunale potrà far valere come volontà univoca degli albenganesi nei futuri contatti e atti che compirà nei confronti di regione e provincia. Dopo questo atto unanime di tutte le forze politiche e civiche presenti nel “parlamentino ingauno” il sindaco Cangiano potrà muovere le sue mosse e chiedere il Liceo con maggiori possibilità di successo.