Perché Bardino è Bardino: “Premio Ligure Joe Vescovi” per la musica di qualità

Torna anche quest’anno, giovedì 12 ottobre, il festival rock “Perché microfono cuffi xG00Bardino è Bardino”, una rassegna musicale dedicata alle bands emergenti e indipendenti. L’evento, organizzato dall’associazione culturale “Il Mulino degli Artisti” di via Nari, 6 a Tovo S. Giacomo, come ogni anno “si svolge in concomitanza con una delle serate del festival di Sanremo, proprio per dimostrare che in Liguria esiste una realtà musicale alternativa e di qualità”.

Come da regolamento verranno nominate due bands vincitrici, una con i voti del pubblico e una scelta da una giuria di qualità, alle quali verranno consegnati due trofei simbolici, privi di valore monetario, proprio per sottolineare che l’Arte non deve essere confusa con il mercato. Ma c’è una novità: da quest’anno il premio della critica diventa “Premio Ligure Joe Vescovi per la musica di qualità”; si tratta di un modo per ricordare il grandissimo tastierista, savonese di nascita, che ci ha tristemente lasciato a novembre del 2014. Questo grande artista rappresenta ancora oggi un’eccellenza savonese nella scena musicale mondiale e nel corso della sua lunga carriera ha suonato con The Trip, Ritchie Blackmore dei Deep Purple, Zucchero, Umberto Tozzi, i Dik Dik e numerosi altri. Per l’occasione sarà gentilmente offerta da “La Bottega delle Virtù” una targa interamente fatta a mano.

Presidente della giuria di qualità sarà Athos Enrile, critico musicale, organizzatore di eventi e blogger che ha appena pubblicato un libro, intitolato “Le Ali della Musica”, nel quale, in circa 400 pagine, racchiude circa 40 anni di attività musicale tra recensioni di dischi e concerti, interviste e aneddoti sulle celebrità mondiali.

Due nomi lo affiancheranno: Annie “La Rouge” Marsala, apprezzata cantautrice che, dopo aver fatto parte di diversi validi progetti musicali, sta ora riscuotendo ottimi risultati con la sua band The Persuaders; e Ivan Giribone, bassista e fondatore dei Flower Flesh, una progressive rock band nata proprio presso il Mulino degli Artisti, che oggi può vantare un album distribuito a livello mondiale da Black Widow Records, una delle più prestigiose etichette internazionali del settore, e che con la sua band ha diviso il palco con molti nomi storici del genere, tra cui proprio The Trip del compianto Joe Vescovi.

Dopo un’accurata selezione su tutto il territorio, tre sono le bands che, in questa vera e propria “finalissima”, rappresenteranno il meglio del rock locale e si sfideranno sul palco: Sinergia (da Genova), Castadiva (da Lurisia, CN) e Dreamers’ Road (da Savona).

Due ospiti speciali si esibiranno fuori concorso: i Brain Less, vincitori della passata edizione, che avranno il compito di riconsegnare il trofeo alla band vincente di quest’anno e di nominare un loro rappresentante da inserire in giuria, e i 4Real, vincitori di diverse edizioni precedenti del festival, che presentano il loro nuovo album “M.I.L.F.” (Music Is Live Forever).