A Zuccarello Bando pubblico per la gestione del punto informativo delle valli Neva e Pennavaire

A seguito del conseguimento di un contributo PSR, il comune di Zuccarello info point Zuccarelloha recentemente ristrutturato un ampio locale con chiostro, che si trova all’ingresso del centro storico e che, secondo l’idea progettuale, diventerà un punto informativo per le Valli Neva e Pennavaire, ma che fornirà comunque servizio di informazione turistica completo.
È quindi stato affisso il Bando pubblico per l’affidamento della gestione del punto informativo, Internet point e Biblioteca e servizio del sistema delle valli Neva e Pennavaire che avrà come termine ultimo di presentazione delle domande il giorno 10 Febbraio 2015 alle ore 13.

Il locale già arredato con tavoli da lettura, sedie, postazioni pc, è dotato di computer di ultima generazione con tutti gli accessori necessari. Sono anche a disposizione del gestore 4 mtb da adulto e 2 mtb da ragazzo per le escursioni sul territorio. Nel punto informativo sarà, in un secondo momento, anche allestita la biblioteca della montagna, un tempo già presente a Zuccarello ma che nel 2005 è stata chiusa per problemi strutturali.

«Il bando ed il capitolato d’appalto – spiega il sindaco Stefano Mai – sono scaricabili dal sito internet del Comune di Zuccarello, e contengono le indicazioni per poter partecipare alla gara per la gestione. Ad ogni modo, come già detto in precedenza, il gestore dovrà garantire puntuali indicazioni turistiche, attivare l’internet point, organizzare escursioni e visite guidate, sviluppare il servizio di prenotazione on line presso le strutture turistiche presenti sul territorio. Nel bando sono anche contenute indicazioni sul personale da impiegare nell’ufficio in questione, che dovrà essere opportunamente formato ed essere di madre lingua italiana. Verrà anche allestita una vetrina del territorio dove potranno essere risaltati l’artigianato locale, i nostri prodotti tipici e le nostre tradizioni».

«L’obiettivo del progetto è, non solo quello di fornire un servizio sul informativo sul territorio, ma veicolare il turista nei meravigliosi borghi dell’entroterra, potenziando il sistema turistico in moda da creare davvero quella sinergia costa-entroterra della quale tutti si riempiono la bocca, ma su cui pochi veramente lavorano. Vorrei che il turista non fosse attratto in Liguria solo dal nostro bellissimo mare ma anche dall’ambiente circostante, che deve essere il vero valore aggiunto al turismo balneare. Sono fermamente convinto che attraverso la valorizzazione dei prodotti della nostra terra, dell’enogastronomia ligure, la promozione del nostro patrimonio culturale ed ambientale tutto, al rientro dalle vacanze il turista possa portarsi nel cuore un pezzo della nostra bellissima regione», conclude il sindaco.