Andora: sarà presto riaperta la viabilità di Via Del Poggio

Andora. Sarà presto riaperta la viabilità di Via Del Poggio, chiusa al traffico, SINDACO DEMICHELIS CON FASCIAil 14 novembre scorso, a seguito di un movimento franoso, provocato dalla intense precipitazioni, che avevano interessato un terreno privato posto sul versante a monte della strada. Il Sindaco Mauro Demichelis, il 21 gennaio 2015, ha emesso nuova ordinanza che ha dato incarico all’Ufficio Lavori pubblici di provvedere, con una procedura di somma urgenza, ad affidare ad una ditta la realizzazione dei lavori che inizieranno domani mattina e si concluderanno venerdì della prossima settimana con la riapertura della strada, se permarranno le buone condizioni meteo.

Procedura eccezionale, ma necessaria, visto che a distanza di più di due mesi, da una prima ordinanza emessa il 14 novembre, il privato non ha proceduto alla messa in sicurezza del versante franoso ed ha proposto ricorso al Tar contro l’ordinanza. Il Comune ha ritenuto di costituirsi e di eseguire opere provvisionali sulla strada per limitare il pericolo in attesa di conoscere la decisione del Tribunale amministrativo.
In attesa dei lavori imposti dall’ordinanza di novembre, la viabilità è rimasta chiusa, perché secondo una relazione geologica, realizzata da un tecnico incaricato dal privato, la zona poteva essere soggetto a nuovi eventi di dissesto in caso di nuove piogge.

“I cittadini non possono più subire ulteriori disagi né l’Ente riaprire la viabilità di via del Poggio senza la certezza che ci sia garantita l’incolumità pubblica – ha spiegato Mauro Demichelis – Il Comune non ha perso tempo ed ha poche ore dalla frana ha emesso l’ordinanza con cui ingiungeva ai privati di intervenire. Gli stessi hanno realizzato un primo intervento di messa in pristino del movimento franoso ed hanno rimosso il materiale terroso, ma anche consegnato agli Uffici una relazione che evidenziava la criticità della zona ed il rischio di crollo in caso di nuove ed intese precipitazioni, ma non hanno poi dato seguito ai lavori necessari per la sistemazione definitiva della zona.”