Albisola Superiore, Pd: ecco come si è creato il caos delle Primarie

Il Circolo del Partito Democratico di Albisola Superiore intende «esprimere Punti interrogativila propria solidarietà ai membri del seggio e a tutti i volontari che del tutto gratuitamente e solo per passione hanno prestato il loro tempo per garantire la riuscita delle elezioni primarie. Oggi il loro annullamento ha causato all’intero circolo un forte sentimento di rammarico soprattutto in considerazione del fatto che si è posta in essere ogni azione perché le cause che hanno portato all’annullamento del voto venissero preventivamente risolte».
Il Circolo, anche per chiarezza nei confronti di chi si è recato alle urne, intende puntualizzare i passaggi che lo hanno visto protagonista nella ricerca di un’interpretazione delle norme che regolavano queste primarie: «In data 29 dicembre 2014 il Segretario del Circolo albisolese formulava due interrogazioni scritte su come ci si sarebbe dovuti comportare relativamente alla possibilità di accogliere o meno a votare la precedente e l’attuale amministrazione Comunale Albisola, entrambe capeggiate dal Sindaco Orsi. Quest’ultimo si era presentato nel maggio 2014 con una lista civica in contrapposizione, però, alla lista civica rappresentata anche dal PD. A tali richieste scritte è stata data una risposta attraverso un verbale della Commissione dei Garanti che si era riunita in data 7 gennaio 2015».
«La suddetta risposta risultava molto evasiva ed interpretabile in quanto asseriva:” ai sensi dell’art. 1, 2 comma, lettera b), il Collegio, a titolo interpretativo, ritiene che vadano esclusi dal voto i dirigenti e gli attivisti riconosciuti di forze politiche movimenti che nel corso di TUTTA la legislatura regionale abbiano tenuto una posizione di contrarietà ad alleanze politiche di centrosinistra, di cui,alle primarie, si sceglie il candidato alla carica di Presidente della Regione; (omissis). Il Circolo s’interrogava, pertanto, su cosa voleva intendere la Commissione con la frase: – nel corso di tutta la legislatura, essendo manifestatesi all’interno del circolo correnti di pensiero del tutto differenti. Il giovedì precedente le votazioni il Circolo Albisolese si riuniva (8 gennaio 2015) e dopo ampia discussione sull’interpretazione della suddetta risposta decideva di contattare telefonicamente un membro della Commissione dei Garanti, alla presenza di una quindicina di iscritti, che alla nostra richiesta di chiarimenti rispondeva che doveva riunirsi nuovamente con la Commissione╗.
«Il venerdì successivo, 09 gennaio2014, alla riunione UTAP di tutti i Presidenti di Seggio della Provincia di Savona presso la sede Provinciale del PD, Il Presidente Sig. re Di Fabio Guido chiedeva ulteriori delucidazioni relative ”alla possibilità o meno che il Sindaco Orsi potesse votare alle primarie”. L’interpretazione data dall’UTAP alla delibera della Commissione Regionale non lasciava spazio ad alcuna interpretazione: l’intera giunta albisolese di maggioranza in opposizione al PD poteva votare. Ora, il Circolo e i volontari che hanno prestato il loro tempo libero affinchè le votazioni potessero avere luogo e soprattutto gli elettori albisolesi che sono venuti a scegliere il loro candidato alle regionali si sentono traditi con l’annullamento dell’intero seggio elettorale di Albisola Superiore! Questo Circolo intende ribadire con forza che il proprio seggio elettorale ed i propri volontari hanno lavorato bene! Tutti: dal Presidente agli Scrutatori, ai Rappresentanti dei candidati».
«Il Circolo PD di Albisola Superiore, comunque, ringrazia ma, soprattutto, si scusa con i propri concittadini se, a causa di un atteggiamento contraddittorio e incerto da parte di un Organo che avrebbe dovuto delineare regole chiare e precise per le primarie, si sia dovuto procedere all’annullamento del voto di tanti albisolesi che con passione e impiegando il loro tempo si sono recati a votare», conclude la nota del Circolo PD Albisola Superiore.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: