“Aggiungi un posto a tavola”: il musical sul palco di Pietra Ligure

Un altro musical di grande successo al cinema teatro comunale Guido Aggiungi un posto a tavola 1Moretti di Pietra Ligure. Dopo l’applaudito “Ti amo, sei perfetto, ora cambia” andato in scena ieri sera, giovedì 29 gennaio, alle ore 21, sarà la volta di “Aggiungi un posto a tavola”, la commedia musicale italiana più conosciuta al mondo, scritta da Garinei e Giovannini con Iaia Fiastri e liberamente ispirata a “After me the deluge” di David Forrest.
Quella che sarà rappresentata a Pietra, dopo aver toccato alcuni dei maggiori teatri della penisola (Politeama di Genova, Alfieri di Torino, Auditorium Conciliazione di Roma, Teatro Toniolo di Mestre, Duse di Bologna) è la prima edizione professionale italiana autorizzata dagli autori e dagli eredi dopo le cinque precedenti di esclusiva del Teatro Sistina di Roma.

RobertoMichels

Concepito come omaggio all’edizione degli anni ’70, lo spettacolo, coprodotto da Compagnia dell’Alba e Teatro Stabile d’Abruzzo, vede la regia e le coreografie originali riprodotte da Fabrizio Angelini, regista di alcuni tra i più importanti spettacoli musicali degli ultimi anni, e presenta il giovane Gabriele De Guglielmo, definito dalla critica “stella nascente del teatro musicale”, nei panni di Don Silvestro, il prete che riceve una telefonata da Dio in persona, che gli annuncia l’arrivo di un nuovo Diluvio Universale.

Fra gli interpreti, oltre a De Guglielmo, lo stesso Angelini, Simona Patitucci nel ruolo di Consolazione e un cast di brillanti performer che cantano esclusivamente dal vivo (cori compresi), per far rivivere l’indimenticabile avventura di Don Silvestro, di Clementina, del sindaco Crispino, di Toto e di Consolazione.
Le musiche sono di Armando Trovajoli e le coreografie originali di Gino Landi.

La Compagnia dell’Alba ha ottenuto i diritti di rappresentazione grazie anche a un’apposita audizione superata dagli interpreti alla presenza del maestro Armando Trovajoli, prima della sua scomparsa.
Dice il regista Fabrizio Angelini: “Un monumento nazionale: ecco cos’è questo spettacolo. Il primo lavoro che ho visto a teatro, nella sua edizione originale (avevo 11 anni), e che probabilmente mi ha fatto decidere quello che avrei fatto da grande. Che in qualche modo mi ha accompagnato nel corso della vita, e che ora il destino ha voluto mettere nelle mie mani. Non c’è molto da dire: massima umiltà e rispetto, con il doveroso timore che si può avere nell’accostarsi a un capolavoro del teatro italiano. In un momento difficile come quello che stiamo vivendo, noi come teatranti mettiamo la nostra passione, l’entusiasmo e la professionalità al servizio dello spettacolo”.

I biglietti sono disponibili in prevendita al Cinema Teatro Moretti (platea intero 25 euro, platea ridotto 20 euro, galleria intero 20 euro, galleria ridotto 18 euro, tel. 019/61.80.95 – 331/62.36.742, lunedì e mercoledì dalle 10 alle 12, martedì e giovedì dalle 15 alle 17, ctcomunale.pietraligure@creaweb.it). Il 29 gennaio la biglietteria aprirà alle ore 20. Lo spettacolo è organizzato dal Comune di Pietra Ligure nell’ambito del circuito provinciale La Riviera dei Teatri.

Ultima revisione articolo: