Tavolo di lavoro ad Andora per conoscere le opportunità che l’EXPO 2015

Tavolo di lavoro ieri ad Andora per conoscere le opportunità che l’EXPO tavolo di lavoro expo2015 può offrire ai comuni. Nell’ambito di una riunione, organizzata a Palazzo Tagliaferro dal sindaco Mauro Demichelis, l’assessore Regionale al Turismo Angelo Berlangieri ha presentato ad una folta delegazione di sindaci del Ponente Ligure, gli spazi che la Regione Liguria mette a disposizione dei territori all’interno del Padiglione Italia. L’incontro di ieri è il primo di una serie di riunioni operative che porteranno alla definizione di un progetto da presentare alla Regione e all’EXPO.

“Non possiamo perdere questa opportunità offerta dalla Regione e ringraziamo l’assessore Angelo Berlangieri per essersi reso disponibile a questi incontri con sindaci ed amministratori interessati all’EXPO  – ha detto il sindaco Mauro Demichelis – Andora è pronta a lavorare con quanti vogliano  realizzare un efficace ed articolato progetto che sintetizzi bene le attrattive dei nostri territori e dia l’opportunità ad ogni comune di ben figurare e di farsi conoscere al pubblico di una vetrina mondiale quale sarà l’EXPO 2015 .”
Alla riunione di ieri ad Andora erano presenti i sindaci e gli amministratori dei comuni di Albenga, Alassio, Laigueglia, Ceriale, Villanova d’Albenga, Stellanello, Testico, Vendone, Ortovero, Arnasco ed i comuni della provincia di Imperia Cesio, Chiusanico e Cervo.

“Sono contento di aver registrato l’interesse di così tanti sindaci del Ponente ligure ai quali la Regione vuol offrire occasioni concrete di promozione all’EXPO  negli spazi che abbiamo acquisito nel Padiglione Italia e dedicati alle Regioni Italiane. – ha detto l’assessore Angelo Berlangieri – E’ importante essere all’EXPO con gli strumenti molteplici offerti: dalla distribuzione di materiale pubblicitario in spazi personalizzati all’organizzazione di eventi e tavoli di lavoro, fino alla ricezione direttamente sul territorio di delegazioni di giornalisti, operatori economici e turistici provenienti da bacini di mercato consolidati ed emergenti”.