Albenga: partono interventi di potatura e sfoltimento in Viale Martiri

Albenga. Dal 15 gennaio partiranno gli interventi di potatura e sfoltimento Viale Martiridelle piante di Viale Martiri. “Ormai – dichiara il sindaco Giorgio Cangiano – gli alberi del Viale principale della città hanno rami che si innalzano per metri verso il cielo ed in alcuni casi, lamentano i cittadini, giungono ad oscurare la luce che entra dalle finestre, coprono con il fogliame i balconi, superando in altezza a volte persino le abitazioni. Abbiamo deciso di procedere ad una potatura di contenimento e diradamento dei rami, operazione che da anni non veniva svolta. Partiremo dal Viale e compatibilmente con le risorse a disposizione che non sono, purtroppo adeguate come servirebbe, cercheremo nel tempo di intervenire e programmare interventi di potatura anche in altre zone della città”.
Manlio Boscaglia, consigliere con delega al Verde pubblico, spiega: “martedì si parte con il primo step: le analisi delle condizioni delle piante, della loro stabilità, la valutazione della compromissione o meno dal punteruolo rosso che infesta le palme e dopo la rimozione delle luminarie , da parte della ditta incaricata, con un quadro più preciso, inizierà la fase della potatura, verso metà dicembre. Erano anni che non venivano tagliati i rami e senza potature non solo le piante patiscono, ma si crea l’habitat ideale per il temibile punteruolo rosso che poi costringe le amministrazioni a dover curare e in alcuni casi anche a tagliare, purtroppo, gli alberi compromessi”.
“Procederemo ad una potatura di contenimento degli alberi con selezione e diradamento dei numerosi rami con lo sfoltimento dello scheletro e l’ eliminazione di parte della ramificazione. Per l’intervento saranno adottati specifici protocolli, sia per il tipo di seghetto scelto per praticare il taglio, sia per la successiva disinfezione degli attrezzi, anche per evitare ogni possibile propagazione del parassita e infine, il materiale di risulta verrà poi conferito in discarica”, conclude Manlio Boscaglia.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: