Energia e ambiente: finanziamento europeo concesso per il Progetto Elena

La Commissione Europea – Banca Europea degli Investimenti – ha accolto la ambienterichiesta della Provincia di Savona di partecipazione al programma comunitario ELENA (Europea Local Energy Assistance), progetto di cui fanno parte diversi comuni tra cui quello di Albenga.
L’obiettivo che si erano prefissato aderendo al Protocollo d’Intesa era la riduzione dei consumi energetici e le emissioni di CO2 entro il 2020. L’adesione al Progetto di efficientamento e risparmio energetico era stato approvato in Consiglio comunale di Albenga. A seguito della comunicazione della concessione del finanziamento europeo avverrà un ulteriore passaggio in Consiglio Comunale, da tenere entro fine gennaio, per siglare e sottoscrivere la convenzione con la Provincia di Savona che svolge il ruolo di coordinatore delle attività inerenti il Programma, al quale sono interessati 33 Comuni della Provincia ed alcuni interventi privati.
Soddisfazione del Sindaco Giorgio Cangiano che aveva tra i punti del suo programma elettorale il tema dell’attenzione all’Ambiente. Il consigliere comunale con delega all’Ambiente aveva partecipato con convinzione agli incontri e si dichiara molto contento della notizia: “abbiamo partecipato con convinzione per raggiungere questo obiettivo – afferma Mariangelo Vio – attraverso il progetto, puntiamo ad abbattere i costi dell’energia, con un occhio di riguardo all’illuminazione pubblica, sia esterna che interna agli edifici pubblici”.
“Un percorso che è stato portato avanti e che giunge ad un felice conclusione – con l’ottenimento del contributo europeo – a dimostrazione che l’attenzione delle amministrazioni comunali ai temi ambientali e la sensibilità rispetto alla tematica del risparmio ambientale è la strada giusta da percorrere per l’attuazione di progetti nel campo dell’adeguamento energetico di edifici pubblici o privati, l’edilizia sostenibile, i sistemi di teleriscaldamento e reti di raffreddamento efficienti dal punto di vista energetico”, conclude Mariangelo Vio.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: