Alassio, contrasto alla contraffazione: sequestrato numeroso materiale “griffato”

Alassio. Arrivano le feste, e arrivano pure, puntuali, i venditori abusivi nei Polizia municipale Alassiobudelli e sulle passeggiate alassine. Approfittando delle belle giornate di sole e del rilevante afflusso turistico, nei giorni scorsi è notevolmente aumentato anche lo smercio di capi d’abbigliamento, per lo più contraffatti. Al fine di reprimere il fenomeno, il comando di Polizia Municipale della città del muretto ha organizzato appositi servizi che hanno portato al sequestro di un notevole quantitativo di merce.
Dice il comandante dei vigili, Francesco Parrella:”Alcuni venditori abusivi, alla vista dei nostri agenti hanno abbandonato la merce fuggendo, mentre in altri casi è stato possibile fermare i responsabili e procedere, oltre che al sequestro, anche alla segnalazione all’Autorità Giudiziaria”. Con l’inverno, cambia anche la tipologia dei capi sequestrati: piumini Colmar, borse Prada e Gucci, sostituiscono i costumi e le magliette che vengono invece sottratti al mercato illecito durante la stagione estiva. Sequestrati anche occhiali e portafogli, venduti abusivamente nella zone centrali della città.
“I controlli continueranno in ogni turno di servizio – continua il comandante Parrella – ed i nostri agenti presteranno particolare attenzione al fenomeno ed alle modalità di intervento. Resta il fatto che, come si sa bene, la problematica è molto più ampia e complessa della nostra realtà comunale.” E non è questo, l’unico impegno per la polizia urbana alassina per questi giorni di festa : “Gli agenti in servizio pedonale nelle zone centrali della città – conclude Parrella – saranno particolarmente attenti anche a tutelare il decoro urbano, contrastando l’accattonaggio e facendo rispettare i regolamenti e le ordinanze vigenti in materia”.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: