Andora: più fondi per l’inserimento lavorativo delle persone con fragilità sociale

Andora. Più fondi per l’inserimento lavorativo delle persone con fragilità Patrizia Lanfredisociale. Saranno ben sedici, cinque in più rispetto allo scorso anno, i destinatari delle borse lavoro finanziate dai Servizi Sociali del Comune di Andora, che permetteranno l’inserimento, in realtà lavorative pubbliche o private, di soggetti socialmente deboli. Un numero davvero elevato rispetto alla media degli altri comuni di pari o maggiori dimensioni. Confermati anche i fondi per il Progetto di inserimento socio-lavorativo che, anche nel 2015, darà lavoro a dieci disoccupati residenti.

RobertoMichels

“Con questo progetto, voluto e finanziato con maggiori fondi dell’Amministrazione, vogliamo dare dignità sociale a persone che non possono svolgere ogni tipo di lavoro, ma riescono ad espletare alcune mansioni leggere in ristoranti, supermercati e cooperative, oltre che in servizi gestiti dal Comune –spiega Patrizia Lanfredi, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Andora – Un impegno a misura delle loro possibilità che li rende utili all’Ente ed ai privati che li accolgono, a costo zero, e che dà a queste persone la possibilità di essere inseriti a pieno nel tessuto sociale in cui vivono oltre permettergli di avere una piccola integrazione al reddito”.

Proseguirà anche nel 2015, il Progetto di inserimento socio-lavorativo dedicato ai disoccupati residenti ad Andora, che impegnerà dieci persone in servizi per il Comune, quali pulizia delle strade, manutenzione, servizi di facchinaggio. I disoccupati che vogliono partecipare al progetto devono presentare istanza all’Ufficio Servizi Sociali che provvede all’inserimento in una graduatoria, secondo precisi criteri.

Ultima revisione articolo: