Alla Ubik presentazione del libro “Saluti da Savona. Savona nelle cartoline postali 1898 – 1912”

Giovedì 18 dicembre, alle rore 18.00, presso la Libreria Ubik di Savona si Bagni C Colombo cartolina Savonaterrà la presentazione del libro Saluti da Savona. Savona nelle cartoline postali 1898 – 1912.

Il volume di 432 pagine è stato pensato e realizzato da 4 collezionisti savonesi di cartoline della città: Carlo Astengo, Bruno Corvi, Ivo Rossi e Antonio Vitiello. L’evento e la pubblicazione del volume hanno ottenuto i patrocini del Comune di Savona, della Società Savonese di Storia Patria e della Società a Campanassa.

Dalla presentazione degli autori: «Dopo una ricerca così lunga, abbiamo pensato di preparare un volume sulla nostra città, per offrire ai savonesi a tutti coloro che, come noi, sono legati ai ricordi della città di un tempo, le nostre personali collezioni.
Nel volume sono state riprodotte cartoline, scelte tra oltre 4000 esemplari differenti delle nostre collezioni, con immagini di Savona tra il 1898 (prima data riscontrata tra le cartoline viaggiate della città) e il 1912, anno di introduzione del tram, con alcune immagini del periodo successivo. Sono state escluse le fotografie stampate in formato non conforme alla spedizione postale. Altri collezionisti ci hanno lasciato curiosare tra le loro raccolte, offrendoci la possibilità di scegliere e pubblicare anche alcune tra le loro cartoline più belle, singolari e sconosciute.
Occorre tener presente che non esiste un catalogo completo di cartoline illustrate di qualsiasi città italiana; abbiamo pertanto scelto tra le più rare ed interessanti.
Le cartoline pubblicate sono selezionate, datate (ove possibile) e scelte per la loro qualità, i colori e l’interesse storico della veduta riprodotta.
La vasta selezione ci ha costretto ad eliminare moltissime immagini, ma non scartare quelle raffiguranti luoghi dimenticati o di particolare interesse. Sono immagini fotografiche con strade in terra battuta o lastricate, animate da donne, uomini e ragazzi, libere da tram, autobus e automobili, percorse solo da carri e carrozze, trainate da asini e cavalli.
Le cartoline seguono un itinerario che inizia dalla stazione ferroviaria Letimbro. Il lettore è quasi preso per mano ed inizia, immagine dopo immagine, una passeggiata nel tempo per le strade e le piazze cittadine.
Dopo il centro storico medievale, si attraversa la città ottocentesca per giungere nei borghi di Lavagnola, Santuario, Fornaci, Legino e Zinola.
Non mancano i panorami, le industrie, le sfilate carnevalesche o importanti avvenimenti, i bagni marini, le immagini militari e, infine, curiosi e simpatici fotomontaggi.
Le immagini sono riprodotte, salvo una sola grande cartolina panoramica, nella dimensione e colori originali. La data riportata a lato è quella risultante dall’annullo postale, se le stesse sono viaggiate. Negli altri casi l’oggetto non ha indicazioni e non è transitato dall’ufficio postale».