Modifica legge Urbanistica regionale, Melgrati e Bagnasco: “per fare varianti ai piani urbanistici comunali servirà la Vas e quindi il depuratore”

“Nella discussione oggi in Commissione VI sugli emendamenti alla Giunta è stato acclarato che per modificare qualunque Puc o farne aggiornamenti che incidono sul carico insediativo è necessario procedere alla verifica della Vas, e comunque non sarà autorizzabile nessuna variante significativa senza la presenza di depuratore sul territorio del Comune”.

Lo fanno sapere il capogruppo di Forza Italia in regione Marco Melgrati e il Consigliere Roberto Bagnasco che spiegano: “con questa norma coordinata con le disposizioni di legge regionale sulla VAS si mette di fatto un freno anche alla estensione ai fabbricati costruiti fino al 29/11/2014 in relazione alla Legge dei Sottotetti. Infatti, per i Comuni privi di impianto di depurazione, non sarà consentito procedere ad un aggiornamento – variante del PUC che consenta l’applicazione dell’estensione della Legge dei Sottotetti prevista nell’ultima modifica”.

“Dispiace che da una parte il legislatore regionale preveda estensioni alle norme di buon senso e che possano incidere sulla filiera dell’edilizia e dall’altra parte con limitazioni derivanti da leggi regionali si impedisca tutto questo”, concludono Marco Melgrati e Roberto Bagnasco.