Il consorzio savonese LiguriaSalute sbarca a Genova

Il consorzio savonese LiguriaSalute sbarca a Genova. Ai nastri di partenza, camice bianco stetoscopio xG00infatti, è il progetto “GenovaSalute”: nel quartiere di San Fruttuoso, il primo ambulatorio di Continuità Assistenziale e di primo soccorso nei giorni festivi e prefestivi, organizzato e gestito dai medici di famiglia genovesi.

Una “conquista”, quella di Genova, forte dell’esperienza e dei risultati ottenuti in provincia di Savona. “Dopo aver sperimentato l’ottimo funzionamento del sistema nel ponente ligure, proviamo a ripetere l’esperienza a Genova, con il progetto di uno sviluppo hub and spoke, al fine di creare una rete in città con più centri, in collaborazione con tutte le realtà già presenti quali associazioni di pazienti, farmacie, pubbliche assistenze”, afferma il dott. Francesco Bogliolo, fondatore di LiguriaSalute. “Oltre a integrarci con il servizio pubblico, avremo la possibilità di affrontare le patologie croniche in maniera adeguata, con un percorso organizzato e un uso appropriato delle risorse, nell’interesse principale del paziente”.

Il nuovo servizio sarà rivolto a tutti i cittadini che hanno problemi di salute non gravi classificati come codici bianchi (“nessuna urgenza – il paziente non necessita del Pronto Soccorso e può rivolgersi al proprio medico”) e verdi (“urgenza minore – il paziente riporta delle lesioni che non interessano le funzioni vitali ma vanno curate”), e sarà reso possibile grazie all’iniziativa di un gruppo di medici di famiglia del quartiere di San Fruttuoso aderenti alla cooperativa MedicoopGenova.

“SanFruttuosoSalute” – che sarà seguito, nei prossimi mesi, dall’apertura di altri centri – prenderà il via nei giorni 6-7-8 dicembre in Via Revelli Beaumont n. 28 (piano strada) a Genova, in occasione del primo “weekend lungo” del mese. Sarà aperto nei giorni di sabato e domenica (e nei prefestivi e festivi infrasettimanali) dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00, con la presenza garantita di un medico, anche di medicina generale, e di una infermiera.

“Quella in arrivo a Genova è un’esperienza già messa in atto da un decennio sul territorio della provincia di Savona, con risultati significativi sia per la riduzione degli accessi al pronto soccorso, sia per la qualità percepita da parte dei cittadini”, afferma ancora il dott. Francesco Bogliolo. “Nell’attuale situazione di difficoltà del Sistema Sanitario Nazionale, riteniamo che la medicina del territorio sia una soluzione ottimale per sopperire alle esigenze di salute di tutti. I medici di famiglia genovesi, quindi, si fanno carico di organizzare e offrire un servizio che venga incontro ai bisogni sanitari dei cittadini nei giorni in cui gli ambulatori dei medici di famiglia sono chiusi”.

“Il nostro servizio parte dal basso, sulla base delle esigenze dei pazienti, che non va in competizione con il servizio pubblico, ma che anzi serve per interagire nell’ottica di una integrazione, al fine di fornire una risposta territoriale alla popolazione in termini di continuità assistenziale”, conclude Francesco Bogliolo.

CONSORZIO LIGURIA SALUTE – «Nasce nel 2013 a seguito di una delibera della Regione Liguria; coordina l’attività sanitaria di 7 Centri Salute nella provincia di Savona e della Cooperativa MediCoopGenova; ha il compito di definire e gestire, con Regione Liguria e Asl di riferimento, progetti sperimentali nell’ambito delle cure primarie e dell’assistenza sanitaria territoriale».

MEDICOOPGENOVA – «Società cooperativa costituita nel 2002 esclusivamente da medici di famiglia; vuole offrire ai propri soci tutti gli strumenti che consentano di svolgere a tutto campo la propria attività professionale, senza distoglierli dall’attenzione e dalla disponibilità che devono garantire alle persone assistite. È costituita da 98 medici di famiglia dell’area di Genova che fornisce servizi e coordina l’attività di 12 medicine di gruppo evolute ubicate sul territorio genovese da ponente a levante».