Giornata internazionale delle persone con disabilità con gli alunni diversamente abili dell’Alberghiero di Alassio

Dal lontano 1963, anno della sua fondazione, la Scuola Alberghiera di GiornataAlassio svolge un ruolo primario nel comprensorio che spazia dal golfo dianese a quello finalese, per l’integrazione degli alunni diversamente abili e per il loro inserimento lavorativo.

Ogni, 3 dicembre, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, l’Istituto, grazie allo stretto legame con il mondo imprenditoriale e con le istituzioni locali, organizza eventi finalizzati alla promozione dei percorsi scolastici che vedono protagonisti gli studenti con speciali abilità.

Per la Giornata del 2014, grazie alla collaborazione con la famiglia Montina, lo storico vivaio di Cisano Sul Neva, Coldiretti Albenga e gli studenti dell’Istituto Agrario D. Aicardi di Albenga, gli alunni portatori di handicap che frequentano la Scuola Alberghiera avranno la possibilità di valorizzare le loro “diverse abilità”, oltre che nei laboratori di sala, cucina e ricevimento anche nelle attività colturali con un orto e un giardino didattici.

“La terapia orticolturale, come evidenziano dal Centro Studi del Giancardi, sarà un‘ulteriore offerta formativa per agevolare e facilitare l’integrazione e la socializzazione degli alunni con disagi o disabilità”. “Coltivare fiori ed ortaggi, all’aperto e in gruppo, sarà l’occasione per sollecitare l’attività motoria dei più pigri, ma soprattutto aiuterà a ridurre lo stress e l’ansia dei nuovi discenti ad inizio anno scolastico”.

Come sottolinea il dirigente scolastico Tommaso Berruti: “Il lavoro di gruppo e la responsabilità delle colture rappresentano il vero valore aggiunto di questo progetto didattico, una strumento per rafforzarne l’autostima e favorire la piena integrazione di tutti nel gruppo classe”.

La scuola di Agraria albenganese non è nuova a queste esperienze: già nel lontano 2004 aveva realizzato nell’area verde dell’Istituto D. Trincheri di Albenga un orto di oltre 100mq, gestito proprio dagli alunni diversamente abili con l’aiuto degli ospiti della casa di riposo.

Il progetto è stato coordinato dai docenti del “D. Aicardi” Giuseppe Rossi Roberto Luciano, Sergio Lanteri, dai collaboratori tecnici Girolamo Ferraro, Giuseppe Rizzo e Teresa Ieraldi Borda ed ha coinvolto gli alunni Briotti Elia, Torcello Matteo, Iemma Demian, Basso Mattia, Bruni Leonardo, Cirio Simone e Morelli Nicolò.