“La Riviera dei Teatri – Provincia di Savona”: gli spettacoli dedicati ai più giovani

Il circuito di promozione teatrale “La Riviera dei Teatri – Provincia di 1.finaleligure14dicmbreviaggiogocciaSavona” propone una nuova edizione della rassegna dedicata ai ragazzi. Il cartellone, promosso dalla Provincia di Savona e organizzato dai Comuni di Albenga, Finale Ligure, Pietra Ligure, Quiliano e Vado Ligure, prevede spettacoli per le scuole e per le famiglie.

La stagione si aprirà il 18 novembre 2014 e terminerà il 21 maggio 2015. Sono venticinque in tutto le produzioni che daranno corpo al programma.
Ospiti dei palcoscenici della provincia di Savona saranno alcune delle migliori compagnie teatrali italiane impegnate nella ricerca di linguaggi espressivi capaci di dar voce alle tematiche del mondo dell’infanzia e dei giovani.
Prendendo spunto dalle opere degli scrittori che maggiormente hanno contribuito a popolare la fantasia di intere generazioni di ragazzi, sarà proposta un’ampia panoramica di linguaggi e tecniche espressive: dal teatro d’attore al teatro di figura, dal teatro di narrazione al teatro d’animazione.

Gli spettacoli scelti per le scuole hanno l’intento di promuovere itinerari educativi attraverso un coinvolgimento attivo degli insegnanti.
Il teatro per la famiglia offrirà l’opportunità di vivere momenti d’incontro e di relazione in un’atmosfera magica, che solo il teatro con le sue luci, i suoi impianti scenografici, i suoi suoni e le sue tante piccole storie riesce a creare. Ed ecco in dettaglio il programma

Albenga propone un cartellone di quattro spettacoli dedicato alle scuole nel Teatro Ambra. Ai bambini della scuola primaria è destinato lo spettacolo poetico e divertente “Il gioco del lupo” (18 novembre) di e con Daniel Gol e Alessandro Nosotti. Pupazzi e oggetti partecipano al gioco teatrale con un sottile senso del comico, sottolineato dall’espressività e precisa gestualità degli interpreti.
Il 5 marzo andrà in scena “OZ” per gli allievi del secondo ciclo scuola primaria e primo anno scuola secondaria primo grado. La storia è tratta dal famoso romanzo di Baum, di cui l’autore dello spettacolo, Roberto Corona, propone una rivisitazione nuova e originale, che gli ha fatto conquistare il premio nazionale ETI Stregatto come miglior attore.
Dopo oltre 1.500 repliche in giro per il mondo “Pigiami” di Nino D’Introna, Graziano Melano e Giacomo Ravicchio, in scena il 16 aprile per la scuola dell’infanzia e scuola primaria, prosegue la sua avventura con la medesima carica di energia scenica e innovazione teatrale. L’evergreen del teatro per l’infanzia, con rara freschezza e un linguaggio sempre attuale, è un invito a non perdere mai la voglia di sognare e giocare.
Il 21 maggio chiuderà la rassegna di teatro ragazzi “Una giornata con Giulio Coniglio”, il nuovo spettacolo che ha come protagonista il simpatico personaggio nato dalla fertile immaginazione di una delle più importanti firme della letteratura per l’infanzia, Nicoletta Costa. L’attrice in scena con l’aiuto di pupazzi saprà cogliere l’attenzione dei bambini della scuola dell’infanzia attraverso un gioco antico come il mondo: il teatro.

Finale Ligure ospiterà due proposte di teatro ragazzi nella Sala delle Udienze di Finalborgo. Per la scuola dell’infanzia e primaria andrà in scena il 14 dicembre la produzione dell’Associazione Baba Jaga “Viaggio di goccia”, scritto e diretto da Maria Grazia Pavanello con Chiara Tessiore. Attraverso varie peripezie, curiosi incontri, allegria e dolore sarà proposto un viaggio per riscoprire la sacralità di un elemento così prezioso, vitale qual è l’acqua.
Il viaggio sarà l’elemento centrale anche dello spettacolo per le famiglie “Nel mare ci sono i coccodrilli” (11 aprile) tratto dall’omonimo romanzo di Fabio Geda e interpretato da Michele Guaraldo, Paola Raho e Valentina Volpatto. Il protagonista è un ragazzino come tanti, di 10 anni, che a un certo punto è costretto a partire. Attraverserà luoghi, culture e popoli alla ricerca “di un posto da chiamare casa”.

Pietra Ligure alterna una ricca proposta di spettacoli per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria nel Teatro Comunale.
Il 27 gennaio Daniele Debernardi racconterà con l’ausilio di grandi pupazzi la fiaba “I tre porcellini” in una scenografia fantastica dove le case, gli alberi e il porcile cambieranno forma sotto gli occhi del pubblico in una magica disposizione degli ambienti.
Andrà poi in scena “La cicala e la formica” (3 febbraio). La rilettura della favola di Esopo, firmata da Massimo Ivaldo, compirà una strada tutta sua, liberandosi a piccoli passi dalla caccia alle streghe. Grazie alle loro nature messe in gioco con coraggio, i due protagonisti della fiaba uniranno le loro peculiarità anziché opporre dovere e piacere, mostrando come in ogni situazione possano convivere due sguardi, due vite che percorse verso la cima, s’incontrano.
Il 24 febbraio la rassegna proseguirà con “Un maialino tutto nero” della Compagnia Nonsoloteatro. Un racconto divertente nato lavorando in stretta collaborazione con i bambini delle classi prime della scuola primaria, su un tema importante quale il bullismo infantile.
“The mad hatter’s mistake” (10 marzo) di e con Nicholas Brandon, offrirà una lezione spettacolo che ha lo scopo di stimolare la curiosità dei bambini per la lingua inglese. Il 17 marzo sarà rappresentata la divertente storia “Gli animali salvano il mondo”. Lo spettacolo metterà in scena grandi figure e maschere che si aggiranno insieme agli attori in un apparato scenografico di grande effetto visivo.
Il Teatro Laboratorio di Brescia presenterà il 21 aprile “Acque storie” un carosello di storie che hanno come protagonista l’acqua: storie antiche e attuali, reali e fantastiche.
La stagione di teatro per le scuole si chiuderà il 12 maggio con “Raperonzolo” di e con Daniele Debernardi. E’ l’avventura di una fanciulla dalle lunghe trecce, di un’orca che la tiene prigioniera in una torre e di un principe che arriva a salvarla.

I comuni di Quiliano e Vado Ligure ospiteranno nel Teatro Nuovo di Valleggia la rassegna per le famiglie e la stagione dedicata alle scuole.
Ad inaugurare le domeniche pomeriggio a teatro sarà il 30 novembre “Oplà” una storia divertente e delicata con Klaus Saccardo e Cinzia Scotton, che racconta come non si smetta mai di crescere.
Daniele Debernardi sarà l’interprete de “Il Pifferaio di Hamelin” (14 dicembre): “L’elemento magico” è il tema portante che ha ispirato al Teatro dell’Erba Matta l’invenzione di una scenografia mutevole e assolutamente fantastica dove sfogliando le pagine di un libro tridimensionale vivrà una originale versione della favola.
Il 28 dicembre tornerà in scena il Teatrino dell’Erba Matta con “Il lupo e i sette capretti”, tratto dalla fantasiosa storia dei fratelli Grimm e adattata alla realtà dei nostri giorni. Il cartellone ospiterà poi “Cappuccetto Blues” (25 gennaio), rilettura teatral-musicale, dal “punto di vista dei lupi”, della favola di “Cappuccetto Rosso”. I due attori si muoveranno tra gag clownesche, giochi di parole e trasformazione degli oggetti, rivelandosi un’irresistibile coppia comica.
La rassegna per le scuole, promossa dai Comuni di Quiliano e Vado Ligure, si aprirà il 20 gennaio con “Raperonzola” di e con Daniele Debernardi e proseguirà con il seguente programma: “La Costituzione in undici colori” (3 febbraio) un omaggio che la Compagnia Assemblea Teatro fa alla Carta Costituzionale promuovendola fra i più giovani; “Storia di un bambino e di un pinguino” (24 febbraio) un racconto buffo che parla di mondi sconosciuti che si incontrano, della difficoltà di comunicare e comprendere chi è diverso da noi, ma soprattutto di amicizia; “Fuoco e mitragliatrici” (6 marzo) la nuova produzione de I Liguriani dedicata alle canzoni popolari italiane legate al tema della prima guerra mondiale; “Hansel e Gretel… ovvero la trappola perfetta” (24 marzo) della Compagnia Teatrombria liberamente tratto dalla famosa fiaba e realizzato con tecniche miste: pupazzi, ombre, video e attori; “A piede libero” (21 aprile) spettacolo della Compagnia Faber Teatro composto da filastrocche, storie, canzoni che affrontano con leggerezza, allegria e rigore scientifico temi importanti come la mobilità sostenibile, educazione stradale, sicurezza; “Face the music” (28 aprile) un workshop comico musicale con giochi e interazioni in lingua inglese curato da Action Theatre, compagnia fondata dallo scrittore e attore comico Rupert Raison. La stagione di teatro scolastico si chiuderà con i grandi pupazzi animati a vista da Daniele De Bernardi, che mescolando il teatro d’ombre al movimento delle scenografie darà vita a dodici ambienti diversi dove rivivrà la fiaba di “Aladino” (5 maggio).