Savona e provincia: iniziate le assemblee sindacali della scuola

di Paolo Almanzi – È stato l’Istituto Comprensivo di Spotorno ad ospitare banchi scuola 00venerdì mattina la prima assemblea sindacale Snals dedicata al nuovo anno scolastico per quanto concerne il mondo della scuola ponentina. Il segretario provinciale dello Snals Enzo Sabatini ha nell’occasione anche annunciato il calendario delle altre assemblee in orario di servizio che serviranno per fare il punto sulla situazione del comparto dell’istruzione, per quanto riguarda la nostra provincia.

RobertoMichels

Dopo l’assemblea di Spotorno si è tenuta questa mattina quella riservata ai lavoratori del comparto scuola di Finale Ligure presso il Liceo Statale Issel per le scuole del Distretto di Finale Ligure. Il calendario delle assemblee proseguirà domani a Carcare (Liceo Calasanzio dalle 8 e 10 alle 10 e 10) per le scuole del Distretto di Cairo Montenotte. Seguirà giovedì ad Albenga (al Liceo Bruno, in via Dante,1) l’assemblea per le scuole del Distretto ingauno (dalle 8 e 10 alle 10 e 10).

“Si tratta- dicono gli organizzatori – di un importante appuntamento che il sindacato ha voluto organizzare, per fare il punto sulla situazione del personale della scuola, della nostra provincia. Le assemblee saranno anche l’ occasione per esaminare e discutere le varie problematiche provinciali legate al settore educativo”.

Questo il calendario degli altri appuntamenti: lunedì 29 settembre ci saranno due assemblee (con la partecipazione del vice segretario generale Snals Achille Massenti) all’ Istituto Comprensivo di Villapiana (via Verdi,15) dalle ore 8 e 10 alle ore 10 e 10, per gli istituti comprensivi di Savona e dalle ore 11 e 15 alle 13 e 15 al Liceo Grassi (via Corridoni, 2r) per le scuole superiori di Savona. Martedì 30 settembre infine si terrà l’ultima assemblea in calendario: ad Albisola Marina presso l’Istituto Comprensivo di via Alla Massa,7 (dalle 8 e10 alle 10 e 10) per tutte le scuole delle Albisole, Varazze, Celle e Sassello.

Nelle assemblee, a cui prenderanno parte maestre, insegnanti, personale Ata e non docente, appartenente ai vari ordini e gradi della scuola, emergeranno anche le varie rivendicazioni locali. Fra queste quella di alcuni docenti della Riviera di Ponente che hanno annunciato che chiederanno ai sindacati di impegnarsi in una lotta affinché ci sia la reale possibilità di un piano educativo per gli allievi portatori di handicap in tutti i gradi di istruzione. Per questo i docenti di sostegno hanno deciso di appoggiare le famiglie in occasione di eventuali ricorsi a causa della possibile ed anticostituzionale diminuzione delle ore di sostegno assegnate agli alunni portatori di handicap. Un impegno dunque a far valere il diritto all’istruzione ed allo studio di tutti i cittadini.

Ultima revisione articolo: