Ceriale: oltre 300 camperisti al raduno

Tantissimi camperisti, oltre 300 persone con 150 camper, provenienti da Camper Club La GrandaPiemonte, Valle D’Aosta, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna hanno “invaso” lo scorso week end Ceriale per partecipare al primo raduno del Camper Club “La Granda sezione Valmormida- Riviera di Ponente”, organizzato col patrocinio del Comune di Ceriale.

RobertoMichels

“Il nostro obiettivo era quello di far conoscere le bellezze della nostra città- ha detto l’assessore al turismo Marinella Fasano – dando in particolare un’opportunità a coloro che viaggiano in camper. Sono convinta che l’iniziativa abbia contribuito ad incrementare il commercio cerialese portando un buon indotto ai negozi e alla ristorazione locale. Ringrazio gli uffici comunali, in particolar modo il comandante della polizia Ivan Suardi, la dott.ssa Antonella Frascheri e la dott.ssa Elena Giordano che hanno lavorato affinché l’iniziativa avesse successo, oltre ai numerosi volontari come la Signora Ninni Gloria. L’amministrazione comunale ha messo a disposizione per gli ospiti l’area della pineta oltre ad una guida molto preparata come il prof. Simone Delfino che ha saputo ben raccontare Ceriale e il suo centro storico. Molto interesse ha suscitato la visita a Peagna, dei Libri di Liguria e di Casa Giradenghi resa possibile grazie alla collaborazione con l’associazione Amici di Peagna e della Signora Fernanda Ascoli”.

“Questo primo raduno è andato molto bene, ringrazio il Comune che ci ha concesso un’area bellissima immersa nel verde a due passi dal mare. Molti dei nostri associati non avevano mai visto Ceriale e sono rimasti molto soddisfati da questo soggiorno – ha detto Giovanni Bighinati, presidente della sezione Valbormida e Riviera di Ponente del Club La Granda -. Con questi raduni puntiamo a fare conoscere ai nostri camperisti le bellezze di un paese, incentivando il consumo negli esercizi locali. Il nostro club è un po’ come una grande famiglia, accomunata dalla grande passione di chi ama viaggiare in camper e fare delle vacanze in assoluta libertà. Ogni anno organizziamo circa 45 raduni in tutta Italia e mi auguro di poter tornare a Ceriale il prossimo anno per ripetere questa positiva esperienza. Ringrazio il Comune di Ceriale per la disponibilità che ci ha riservato, il sindaco Fazio e l’assessore Fasano per l’accoglienza e tutti coloro che si sono adoperati nell’organizzazione di un evento così ben riuscito”.

Ultima revisione articolo: