Enpa contro il mondo dell’animalismo savonese: sono capaci solo a criticarci

Una giovane poiana in difficoltà è stata soccorsa dai volontari della Protezione POIANA FINALE 9 14Animali savonese sulle alture di Finale Ligure. «Come quasi tutti gli altri volatili di questa specie raccolti, è affetta da una intensa verminosi che la indebolisce al punto di impedirle di volare e quindi di cacciare ed alimentarsi; dal numero di animali soccorsi, l’ENPA può affermare che nei boschi tra Noli e Finale vivono parecchie coppie di poiane».
«Il costo del soccorso, della cura e della successiva liberazione di questo volatile sarà di oltre cento euro, che i volontari sono costretti a prelevare dai fondi dell’associazione; la Provincia infatti, cui spetterebbe l’intervento, ha cessato ogni contribuzione dal 2013 ed il mondo dell’animalismo savonese, spesso impegnato in raccolte di fondi per emergenze anche lontane, è ancora scarsamente sensibile alla grossa emergenza animale della provincia, la fauna selvatica ferita o in difficoltà; e così i volontari dell’ENPA sono soli a fronteggiarla, sia operativamente che economicamente (oltre 1.600 animali soccorsi quest’anno); e quando non ce la faranno più a farlo, statene certi che allora tanti “animalisti a parole” si sveglieranno improvvisamente ma solo per criticare l’associazione» concludono gli attivisti dell’Enpa Savona.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: