Legacoop Liguria: cordoglio per la scomparsa di Aldo Montano

Lui contava i numeri di tutte le cooperative della Liguria. E tutto il IFmovimento cooperativo contava su di lui. Come professionista, collega, amico. All’età di 65 anni è mancato Aldo Montano, responsabile del Settore Vigilanza e Controllo di Legacoop Liguria dove ha svolto più di trent’anni di attività. “ In questi decenni come direttore del Centro Servizi – ricordano i dirigenti di Legacoop Liguria – ha sostenuto lo sviluppo di centinaia di cooperative, formato cooperatori, è diventato un punto di riferimento per tutti noi che siamo entrati in Legacoop. La sua onestà, intellettuale e professionale, ha rappresentato un modello da applicare nelle attività e nelle relazioni di tutti i giorni”.
Per lui che contava i numeri delle cooperative, le cooperative non erano solo un numero. “Erano persone che lui conosceva e contattava personalmente – ricorda Barbara Esposto che per l’emozione a fatica trova le parole per ricordarlo -. Capace di passare con loro ore e ore per mettere a punto decisioni amministrative, strategiche, tutte nel solco della storia e dell’etica cooperativa”.
L’uomo dei numeri amava molte altre cose. “Con lui si poteva discutere dell’ultimo libro, andare a pesca o in montagna – spiegano i dirigenti di Legacoop Liguria -. Oppure passare ore ad ammirare la sua collezione di pipe e coltellini provenienti da tutto il mondo. Poi ci si metteva nuovamente a lavorare. E avevi la certezza che avrebbe sostenuto sempre la sua idea. Anche la più scomoda. Ma sempre a beneficio delle cooperative”.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: