Scuola, Rossetti: “contrari alla settimana corta decisa dall’alto”

“Mentre tre Province liguri hanno rispettato l’autonomia scolastica, la banchi scuola 00Provincia di Genova ha deciso a sorpresa di chiudere le scuole al sabato. Una decisione che ci vede fortemente contrari, nonostante sia stata assunta a causa del predissesto per i tagli del Governo”. Lo ha detto l’assessore regionale al bilancio e alla formazione Pippo Rossetti quest’oggi a margine di una conferenza stampa sulla scuola.
“La scelta della settimana corta – ha ribadito Rossetti – doveva competere al consiglio di istituto di ogni scuola, invece è stata calata dall’alto con un obbligo tassativo e perentorio che non abbiamo per nulla condiviso”. “È evidente che la gestione degli immobili dove si trovano le scuole superiori è sempre stata di competenza delle Province – ha spiegato l’assessore regionale – e in questo momento non abbiamo un’interlocuzione politica perché la Provincia è commissariata da due anni e in più è vessata da uno Stato non le ha corrisposto 30 milioni di crediti. Ma sarebbe stato opportuno fare altre scelte di bilancio per sostenere le lezioni anche il sabato mattina”.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: