Canile municipale di Legino: una mostra fotografica nell’atrio di Palazzo Civico per sensibilizzare sulle adozioni e contro gli abbandoni

Sabato 13 settembre alle ore 16,00 si inaugura presso l’atrio di Palazzo ChupitoCivico la mostra fotografica dedicata al Canile municipale di Legino, con le bellissime foto di Blandine Dao e l’organizzazione della Lega Nazionale Difesa del Cane, presieduta da Marcello Amadini, che gestisce con i propri volontari la struttura comunale. La mostra è suddivisa in due parti: 23 fotografie sul canile di Legino e i sui ospiti e 48 sulle famiglie adottive. Infatti 22 famiglie si sono dimostrate disponibili a farsi fotografare con i loro animali.
Gli orari della mostra seguono l’apertura e la chiusura del Comune: la mostra inizierà dunque sabato 13 settembre con orario dalle ore 8 alle 18. Domenica 14 settembre dalle 9 alle 12, mentre da lunedì a venerdì l’orario è dalle 8 alle 19. Ci sarà un momento di inaugurazione, sabato 13 settembre 2014 alle ore.
La fotografa Blandine Dao, che ha realizzato le foto esposte in mostra spiega il perché di questa esposizione. “Stavo lavorando, a Stella, un piccolo Paesino situato sopra Albisola, in un cantiere all’aperto nell’agosto del 2013; a qualche metro dal ponteggio, tra l’erba alta, un musetto simpatico, ma spaventato, sembrava chiedere aiuto. Con qualche pezzo di pane siamo riusciti ad avvicinarci, sino a diventare grandi amici. Purtroppo l’assenza di collare o tatuaggio ci ha fatto decidere di chiamare il 118, servizio veterinario, per verificare se avesse il microchip. Ahimè ne era sprovvisto, malgrado un attento e scrupoloso esame del veterinario dell’Asl. Nessuno della zona lo aveva riconosciuto ed al cane non è rimasto altro destino se non quello di salire sul furgone ed essere portato in qualche canile. Per me è stato un momento molto spiacevole e dopo essere andata a trovarlo alcune volte al canile di Legino, ho voluto fare qualcosa per tutti quei cani e gatti che finiscono abbandonati o persi in un luogo a loro sconosciuto. A Chupito è andata bene, è rimasto solo poche settimane al canile, prima che la sua padrona lo abbia ritrovato. Per altri passano giorni, mesi, anni una vita intera in canile. Avendo la passione per la fotografia, ho pensato quindi di organizzare questa mostra per sensibilizzare l’opinione pubblica all’adozione di cani e gatti senza una casa, una famiglia. Quest’esperienza mi ha permesso di incontrare persone straordinarie, ridandomi la speranza di conoscere donne, uomini, bambini, ricchi di sensibilità generosità, altruismo e tanto, tantissimo amore. Al di là della storia di Chupito, l’evento intende sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tematica dell’abbandono e dell’adozione. Ci sono persone che hanno deciso di adottare cani già anziani o difficili o diffidenti oppure non perfetti esteticamente con grande senso di altruismo. Oltre alle foto ci saranno le storie per quanto sia stato possibile ricostruirle e chi lo gradiva, poteva scrivere un pensiero sull’animale che avevano adottato”.
Marcello Amadini, presidente della LNDC Savona ricorda i dati salienti della struttura savonese: “Il canile, gestito dalla Lega nazionale per la difesa del cane sez Savona, attualmente ospita 12 cani, il più giovane di un anno e mezzo il più anziano di 15 anni, la capienza è al completo, possiamo contare su una ventina di volontari attivi che si alternano a turno tutti i giorni dell’anno a far uscire i cani in passeggiata preparare le pappe dare le medicine e pulire i box.  Abbiamo una pagina su facebook con più di 3000 “mi piace” e un sito internet www.caniledisavona.it, grazie ai quali diffondiamo gli appelli per le adozioni; i prossimi eventi saranno il banchetto per raccolta cibo e offerte sabato 27 settembre al Gabbiano e la seconda edizione della “CaNstagnata” in collaborazione con i volontari antincendio boschivo (A.I.B.) e Protezione civile di Savona e il sostegno dell’Ipercoop e della Coop Liguria a fine ottobre: il ricavato verrà equamente diviso tra le 2 associazioni. Ricordiamo che adottare un cane è assolutamente gratuito, l’unica cosa che chiediamo è la disponibilità a controlli pre e post affido, per diventare volontario bisogna essere maggiorenni e dare disponibilità di almeno una mattina a settimana; siamo aperti tutti i giorni dalle 9 alle 12”.
L’Assessore all’Ambiente Jorg Costantino sottolinea che “Il Canile municipale sta molto a cuore all’Amministrazione. Noi abbiamo cercato di fare la nostra parte in questi anni, ma devo ringraziare soprattutto i moltissimi volontari ed in particolare la Lega Nazionale per la Difesa del Cane per l’impegno profuso nella gestione del canile e nell’affrontare una problematica così sensibile come quella dell’abbandono. Il nostro canile in questo senso è una vera e propria oasi di civiltà. Confido nel senso civico dei savonesi per aiutarci a sostenere il canile, oggi al completo, e a prendere in affido i nostri amici a 4 zampe per accoglierli in una nuova famiglia”.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: