“La luna degli attori”: in piazzetta Sant’Agostino rivedremo la Quattrini, indimenticabile in “I ponti di Madison County”

di Laura Sergi – Un grande appuntamento del quarantottesimo Festival Paola Quattrini 2teatrale di Borgio Verezzi: ‘La luna degli attori’ di Ken Ludwig, in prima nazionale lunedì 4 e martedì 5 agosto (ore 21.30), con Paola Quattrini (foto), Pietro Longhi, Miriam Mesturino, Lucia Ricalzone, Pierre Bresolin, Paolo Perinelli, Geremia Longobardo e Ludovica Bei, regia di Silvio Giordani. Le scene saranno di Mario Amodio, i costumi di Lucia Mariani, disegno luci di Sacha Donninelli, produzione del Teatro Artigiano di Roma in collaborazione con il Festival. Nel ’96 la commedia brillante fu un successo di Anna Proclemer, Giorgio Albertazzi e Alessandra Caselli.

Siamo negli anni ’50 e ci addentriamo nel mondo di una compagnia di spettacolo, sull’orlo della bancarotta. Gli incassi diminuiscono, gli anni passano, ed ecco che di fronte a noi sbocciano litigi, incomprensioni, amori ed equivoci (per il regista Giordani, un quadro-metafora della società contemporanea). In particolare si sta provando il ‘Cyrano de Bergerac’ (che combinazione!, il testo di Edmond Rostand ha proprio aperto gli eventi in Piazzetta), quando il famoso Frank Capra telefona perché vuole i due attori per il suo prossimo film. Può significare la salvezza, ma George è scomparso dopo che Charlotte gli ha detto chiaro e tondo che se ne andrà, stufa dei suoi continui tradimenti. E quando ricalcherà le scene davanti al celebre regista sarà un pochino (molto!) ubriaco…

Assisteremo sicuramente ad una performance di alto livello, per la presenza di due grandi attori come la Quattrini (nei panni di Charlotte) e Longhi (in quelli di George). In particolare, della prima non riusciamo a dimenticare la partecipazione agli eventi del 2008, nella commedia ‘I ponti di Madison County’, di Robert James Waller, al fianco di Ray Lovelock, sotto la regia di Lorenzo Salveti. La trasposizione in piazzetta Sant’Agostino del celeberrimo film del 1995 fu un successo straordinario: in particolare furono bellissimi quegli istanti in cui la Quattrini ci tenne col fiato sospeso, impegnata a disegnare l’auto dell’amante che tagliava volutamente la strada al veicolo su cui stavano lei e il marito, come una richiesta fuori tempo massimo di salire in macchina con lui.

Pareva proprio, ascoltandola, che i battiti del suo cuore rallentassero fino a fermarsi, tanto era onerosa la scelta che stava per fare… ed ecco poi i battiti che riprendono a correre, ma senza gioia, perché la decisione presa ormai consegna la donna ad una vita poco gratificante (davvero un peccato non leggere il suo nome nell’Albo del ‘Premio Nazionale Veretium per la prosa’).

A seguire, l’ultimo appuntamento del Festival, dal venerdì 8 a lunedì 11 agosto (stessa ora): ‘Forbici & Follia’ di Paul Pörtner, con Roberto Ciufoli, Michela Andreozzi / Milena Miconi, Max Pisu, Barbara Terrinoni, e la partecipazione di Nino Formicola e Ninì Salerno (premio Virgin Active 2013), regia di Marco Rampoldi, scene di Alessandro Chiti. Quattro serata consecutive, che vedranno il ritorno sul palco di Formicola (Gaspare) per la prima volta senza Andrea Brambilla (Zuzzurro).