CIA Liguria: cordoglio per la scomparsa di Giuseppe Politi

Appresa la scomparsa dell’ex presidente nazionale della Confederazione Candele Ceri 02Italiana Agricoltori Giuseppe Politi, il presidente di CIA Liguria Aldo Alberto esprime il proprio cordoglio alla famiglia.

“Ricordo Giuseppe per le battaglie avviate e vinte durante i suoi due pieni mandati – esordisce Alberto -. Ho avuto il piacere di conoscerlo a fondo e la stima che ho provato nei suoi confronti va aldilà della figura istituzionale. La sua dedizione verso il mondo agricolo è e deve essere di esempio a tutti noi che rappresentiamo una fetta del territorio nazionale. A lui si è sempre potuto esprimere le problematiche dei singoli territori e spesso insieme è stato possibile trovare soluzioni.

A Politi certamente vanno riconosciuti due grandi meriti: l’autoriforma della Confederazione italiana agricoltori, che ha portato gli imprenditori agricoli alla guida dell’Organizzazione, e la nascita di Agrinsieme, il coordinamento tra Cia, Confagricoltura e Alleanza delle cooperative italiane dell’agroalimentare. Due obiettivi che ha sempre ricercato con fermezza e ostinazione.

Ricorderò il nostro presidente per il suo stare vicino a tutte le sedi regionali, provinciali e locali per toccare con mano le problematiche di ogni singola regione o mostrare la sua contentezza al raggiungimento di un obiettivo.

A Giuseppe piaceva la Liguria, forse perché morfologicamente simile alla sua Puglia ed è per questo che non rifiutava mai una piccola gita fuoriporta.

In quelle occasioni ha sempre avuto il piacere di visitare le nostre aziende e parlare con i produttori mostrando il “contadino” che era in lui e il suo vero attaccamento alla terra.

La Cia perde un amico ma soprattutto un grande uomo. Alla famiglia va il nostro più sincero cordoglio”.