Loano Cabaret: nell’Arena Estiva Giardino del Principe “S.O.S. Dado”

Lunedì 28 luglio, a Loano, nell’Arena Estiva Giardino del Principe, alle ore DADO121.30, prenderà il via la rassegna Loano Cabaret, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzata dalla I.So THeatre con la direzione artistica di Luca Malvicini.

Ospite della serata di divertimento sarà il cabarettista Dado, mattatore del palcoscenico di Zelig, che presenterà “S.O.S. Dado”.

L’attore comico romano condurrà il pubblico con leggerezza e intelligenza nel complicato e affascinante mondo degli adolescenti. In lieve ritardo sui tempi capisce di non essere il fratello maggiore dei suoi figli, ma un vero e proprio padre. Inizia, quindi, a fare i conti con questa realtà.

Che cosa rispondere a un figlio che oggi ti chiede ”Papà come nascono i bambini?”, “Beh!… io e mamma ti abbiamo scaricato da internet”. Che cosa dovrebbe fare un padre di fronte ai primi innamoramenti della figlia? Quali consigli dare? E come rispondere a un adolescente che ti etichetta come “vintage”?.

Le scoperte più sbalorditive gli arrivano attraverso i dialoghi con Martina, la figlia adolescente. Grazie agli scambi con lei, viene a conoscenza del suo mondo fatto di telefonini touch-screen e di amici con i pantaloni calati, con i piercing e i tatuaggi tribali. Saranno le stesse domande poste dai figli a dare a Dado lo spunto per approfondire molte altre questioni che riguardano la nostra società e che richiedono un pizzico di satira. Spesso si troverà in situazioni assurde, paradossali, che a stento faranno trattenere le risate. Non mancheranno poi le sferzanti e divertenti canzoni che chiudono in maniera perfetta i passaggi dello spettacolo.

In un ritmo vorticoso e incalzante, “Dado papà” si rimbocca le maniche e con la sua arma migliore, la comicità, riesce ad analizzare con ironia questa generazione. In scena sono presenti Dado, la sua chitarra e due enormi cuffiette.

Per ridere basta solo scaricare un’applicazione: “S.O.S DADO”. La serata è ad ingresso gratuito.