Savona: si inaugura la mostra “PriamArt duemila14”

Sabato 19 luglio, alle ore 16.00, presso la Fortezza del Priamàr di Savona, Salone della Sibilla, in corso Mazzini 1, si inaugura la mostra “PriamArt duemila14”. In visione individualmente, in otto suggestive cellette dell’antica roccaforte, le opere degli artisti Giannetto Fieschi, Giorgio Angelini, Franco Buffarello, Gianni Carrea, Luciano Caviglia, Mariagiovanna Figoli, Enrico Merli e Paola Pastura.

Singole note di apprezzamento per l’alto valore artistico rappresentato dalla manifestazione sono giunte da Gerardina Basilicata, prefetto di Savona; Federico Berruti ed Elisa Di Padova rispettivamente sindaco ed assessore alla Cultura del Comune di Savona; Angelo Vaccarezza, presidente della Provincia di Savona e dal relativo assessore alla Cultura Sara Foscolo. Al vernissage presenzieranno gli assessori Sara Foscolo ed Elisa Di Padova.

L’esposizione è organizzata da Pietro Bellantone dell’associazione culturale EventidAmare di Genova e gode del patrocinio di Regione Liguria, Provincia di Savona, Città di Savona e Camera di Commercio Savona.

La mostra è stata curata dal critico d’arte, nonché scrittore e giornalista, Stefano Bigazzi che recensisce: «Sono pittori e incisori, non vi è traccia di “arte digitale”, usano carte e tela, matite, pennelli, plasmano la materia senza lasciare che sia un programma informatico a sostituirsi al gesto creativo. Notevole, nella mostra, la novità: accanto a lavori conosciuti del rispettivo repertorio, gli artisti hanno portato al Priamàr opere molto recenti e in alcuni casi per così dire fresche sulla tela, a conferma della necessità di dibattere idee sempre in svolgimento, non accontentandosi di una produzione apprezzata ma storicizzata.» L’introduzione in sede d’inaugurazione sarà a cura dello stesso Bigazzi.

Nella coinvolgente e storica location a picco sul mare, un tempo cattedrale, poi fortezza ed infine reclusorio militare e prigione di Giuseppe Mazzini, si potranno dunque ammirare le personali di artisti prestigiosi del nostro territorio. E non solo, come spiega Pietro Bellantone, responsabile di EventidAmare: «Sarà questa l’occasione anche per celebrare due personaggi di grande spicco quali il critico e storico d’arte Germano Beringheli, recentemente scomparso, che ha dato il suo importante contributo alle precedenti manifestazioni ed il pittore ed incisore Giannetto Fieschi, deceduto nel 2010; una delle personalità artistiche di maggior rilievo del secondo dopoguerra.» Nel suo insieme l’esposizione d’arte offrirà «un variopinto caleidoscopio di colori, immagini, emozioni, – prosegue Bellantone – che siamo certi affascinerà e coinvolgerà i visitatori.»

La mostra sarà aperta al pubblico sino a lunedì 4 agosto 2014, tutti i giorni, con orario continuato dalle 10,30 alle 19,30 con possibili prolungamenti, a richiesta, sino alle 23.30. Ingresso libero e catalogo gratuito della mostra, per i visitatori, fino ad esaurimento delle scorte.