Maria Serena Palieri presenta “Donne nella grande guerra”

Secondo appuntamento, nella cornice incantevole del Giardino di Sala libri-300x207Marexiano, della Rassegna dedicata ai libri e ai loro Autori organizzata dal Comune di Borghetto S. Spirito attraverso la Biblioteca Civica.

Giovedì 10 luglio alle ore 21.30, Maria Serena Palieri, autrice insieme a Claudia Galimberti, Elena Doni, Lia Levi, Francesca Sancin, Mirella Serri, Federica Tagliaventi, Simona Tagliaventi, Marta Boneschi, Paola Cioni, e Cristiana Di San Marzano presenterà il libro “Donne nella grande guerra”, curato da Dacia Maraini.

Storie che raccontano il coraggio, la tenacia, la forza di corpi femminili in azione, prima, durante e dopo una guerra devastante che ha impoverito e umiliato il nostro paese. Donne che hanno avuto una parte importante nelle cronache del tempo e che qualche volta sono state anche riconosciute e ammirate dai loro contemporanei. Ma poi, appena si è cominciata la sistemazione della memoria comune, sono passate nel silenzio di una sepoltura che viene considerata “naturale”, ma naturale non è.

Qual è stato il ruolo delle donne italiane nella Grande Guerra? In tutti i paesi belligeranti, il conflitto fu un’occasione di emancipazione per le donne, che si trovarono a rimpiazzare in molte funzioni gli uomini partiti per il fronte, e in qualche modo andarono in guerra anche loro: come crocerossine, in Carnia come portatrici, nelle retrovie come prostitute a sollievo delle truppe. Ma il libro ci racconta anche di una spia, di un’inviata di guerra, della regina Elena che trasformò il Quirinale in ospedale, delle intellettuali che militarono pro o contro la guerra: da Margherita Sarfatti a Eva Amendola e Angelica Balabanoff, alla dimenticata maestra antimilitarista Fanny Dal Ry, per finire con Rosa Genoni, pioniera della moda italiana, che abbandona il lavoro e si batte contro la guerra. Le autrici del volume, tranne Marta Boneschi e Paola Cioni, fanno parte di Controparola, un gruppo di giornaliste e scrittrici nato nel 1992 per iniziativa di Dacia Maraini. Come opere collettive hanno pubblicato anche «Piccole italiane» (Anabasi, 1994), «Il Novecento delle italiane» (Editori Riuniti, 2001), «Amorosi assassini» (Laterza, 2008) e, con il Mulino, «Donne del Risorgimento

Coordinerà le presentazioni con la consueta professionalità la Dott.ssa Graziella Frasca Gallo, presente nella rassegna fin dalla prima edizione. Gli autori, oltre presentare il libro, verranno intervistati e sollecitati a riflettere insieme al pubblico sulla propria opera.