L’impatto sanitario del carbone: convegno a Savona

Quali sono gli impatti sulla salute del carbone a livello globale e locale Savona Priamar fp 02secondo le più recenti e accreditate ricerche scientifiche? Come possono i medici aiutare i cittadini a fare prevenzione?

Queste le principali domande a cui risponderanno insieme WWF Italia, Ordine dei Medici della Provincia di Savona e Associazione Medici per l’Ambiente ISDE Italia che hanno organizzato la conferenza nazionale “L’impatto sanitario del carbone. La funzione sociale del medico: promotore di salute e di ambiente” iniziativa aperta ai media, ai medici stessi e a tutta la cittadinanza, con il patrocinio del Comune di Savona e il supporto tecnico WWF Ricerche e Progetti Srl, che si svolgerà a Savona martedì 15 luglio (Fortezza del Priamar, Sala della Sibilla ore 9.00 – 14.00).

Tra i relatori, moderati da Teresa Tacchella storica giornalista ligure della RAI, ci saranno rappresentati dell’Organizzazione Mondiale della sanità, dell’organizzazione europea Health and Environment Alliance, dell’Ordine dei medici di Savona che forniranno informazioni scientifiche sulla gravità dei pericoli connessi all’impiego del carbone nelle centrali termoelettriche, un problema particolarmente sentito nel comprensorio della provincia di Savona a causa della presenza della centrale di Vado Ligure. È previsto un intervento della neo presidente WWF Italia Donatella Bianchi.

I medici, che sono tra gli organizzatori dell’evento e gli interlocutori principali, sono chiamati sempre più ad avere un importante ruolo sociale e adoperarsi alla “promozione di salute, ambiente e salute globale” come recita l’articolo 5 del nuovo Codice deontologico, approvato dalla Federazione degli Ordini Medici Chirurghi e degli Odontoiatri lo scorso 17 maggio, di cui parleranno l’Ordine dei Medici e Associazione Medici per l’Ambiente ISDE Italia.

Il convegno per i medici è accreditato ECM.

Sarà possibile seguire la diretta Streaming dal sito stopcarbone.wwf.it