Sindaco Demichelis nomina i vertici dell’Azienda Multiservizi Andora: Francesco Bruno è il nuovo presidente

Il sindaco di Andora ha nominato i nuovi vertici dell’A.M.A., la società FRANCESCO BRUNOAzienda Multiservizi Andora s.r.l. del Comune di Andora che gestisce il porto, la farmacia comunale, la spiaggia libera attrezzata, cura la parte amministrativa dell’acquedotto, la segnaletica e la manutenzione del verde pubblico.

L’avvocato Francesco Bruno, 68 anni, avvocato, sindaco di Andora dal 1975 al 1995, è il nuovo presidente, mentre nel Consiglio d’amministrazione entrano Laura Carletti, 57 anni, manager IT per un’ azienda multinazionale di servizi e Alessandro Viarino, 38 anni, imprenditore nel settore commerciale, operante nella grande distribuzione nazionale.

“Ringrazio l’Amministrazione per avermi scelto – ha dichiarato l’avvocato Francesco Bruno – ed assicuro fin d’ora il mio impegno, per quel che sono le mie competenze, per la realizzazione dei progetti di sviluppo previsti per il porto e per il miglioramento dei servizi gestiti dall’A.M.A”.

Il consiglio di amministrazione che entrerà in carica ufficialmente il 10 luglio, alla sua prima riunione provvederà anche alla nomina del nuovo Direttore del porto. Il nome annunciato è quello del dottor Eugenio Ghiglione, 49 anni, professionista di lunga esperienza con studio di geometra

“Ho scelto le persone in base alle competenze per creare un gruppo di lavoro preparato dal punto di vista legale e tecnico, che consentirà di realizzare lo sviluppo turistico e infrastrutturale del porto di Andora e dei servizi pubblici gestiti. Questa nuova squadra a capo di A.M.A. troverà certamente le soluzioni più innovative per costruire il futuro dell’approdo e risolverne i problemi tecnici”, ha detto il sindaco Mauro Demichelis annunciando le nomine.

“L’approdo sarà un’attrattiva turistica di eccellenza ed quindi ha bisogno di opere infrastrutturali importanti: ad esempio, creeremo un proseguimento diretto con la passeggiata attraverso un camminamento panoramico che percorra il molo. Ospiteremo imbarcazioni da 10/12 metri, trasferendo quelle più piccole in un punto nautico attrezzato a ponente; siamo già al lavoro per costruire il futuro del porto di Andora. Colgo l’occasione per ringraziare del lavoro svolto il Presidente uscente Romolo Arriu, il direttore Giovanna Risso ed i consiglieri Marco Moretti e Innocenzo Divizia ”.