“Percorsi Sonori”: omaggio a Camillo Sivori

Venerdì 4 luglio la stagione musicale Finalese “Percorsi Sonori” rende Meluso Tortorelliomaggio al grande violinista genovese, unico allievo di Nicolò Paganini, Camillo Sivori, di cui si avvicina il bicentenario della nascita e al quale la città di Finalmarina nel 1868 dedicò il suo Teatro Civico. Lo fa con due interpreti di eccezione, il violinista Mauro Tortorelli e la pianista Angela Meluso, che di recente hanno realizzato per l’etichetta Tactus un CD interamente dedicato a Sivori.

Il concerto, organizzato dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo e dalla Biblioteca Mediateca Finalese in collaborazione con l’Associazione Terzo Rigo, si terrà presso la Chiesa di N. S. di Pia a Finalpia e prevede, oltre a “Le Streghe” del maestro Paganini, la Sonata op. 12 di Rosario Scalero, che di Sivori fu allievo, inserendosi così nella scuola violinistica di ascendenza paganiniana. Di Sivori saranno eseguite le composizioni Romanza op. 23, Fiori di Napoli op. 22, Tarantella op. 21. L’ingresso è libero.

Mauro Tortorelli debutta giovanissimo nel 1990 al Teatro alla Scala di Milano, eseguendo in duo con il suo insegnante, Georg Mönch, un brano per due violini di Luigi Nono. Nello stesso anno intraprende lo studio della composizione e direzione d’orchestra con Eduardo Ogando. Vincitore del primo premio assoluto con menzione d’onore al concorso internazionale Isola di Capri e finalista al Concorso Internazionale di violino Giovanni Battista Viotti, è stato invitato da prestigiosi enti musicali, come la Slovak Philharmonic Orchestra, l’Orchestra Giovanile della Comunità Europea (ECYO), la Dublin Philharmonic Orchestra, l’Oratorio del Gonfalone di Roma, l’Auditorium RAI di Napoli, il Festival di Alghero, il Festival Pontino, l’Accademia Filarmonica di Bologna, il Festival di Ravello, i Salzburgher Schlosskonzerte, il Kennedy Center di Washington (USA), la Sala del Conservatorio di Mosca, il Schoenberg Center di Vienna, e molti altri. Nel 2001 e nel 2004 è stato invitato a presiedere una Master Class presso il Conservatorio Čajkovskij di Mosca. Recentemente è stato relatore in una conferenza-concerto sulla musica di Camillo Sivori all’Emirates International Festival di Dubai. Attualmente è docente di violino al Conservatorio di Musica di Potenza.

Angela Meluso, nata a Polla (SA) nel 1982, ha intrapreso lo studio del pianoforte all’età di cinque anni. Si è diplomata con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria sotto la guida del M° Giacomo Fuga vincendo l’undicesima edizione del “Premio Ghisleri” come migliore pianista. Ha seguito corsi di perfezionamento con Lazar Berman, Vincenzo Balzani e per musica da camera con Mauro Tortorelli, Giacomo Fuga, E. Bagnoli ed il Trio di Trieste. Vincitrice di concorsi nazionali e internazionali, tra cui il primo premio con menzione speciale al concorso “Orfeo Stillo” di Paola (ed.2003); il primo premio come solista al concorso “Orfeo Stillo”(ed.2006). Ha lavorato per la realizzazione delle opere: “le Nozze di Figaro”di W. A. Mozart e “Suor Angelica” di G. Puccini in qualità di Maestro collaboratore. Si è esibita in qualità di solista alla” Beethovengedenkstatte” (casa di Beethoven) di Vienna, al ”Festival Internazionale di Musica Contemporanea” di Tirana in duo con il clarinettista Guido Arbonelli ed in prestigiosi teatri italiani (Ridotto del Teatro Rendano di Cosenza, Teatro Revoltella di Trieste, Teatro Piscator di Catania, Teatro Umberto di Lamezia Terme, etc.). Laureata in “Musica, Scienza e Tecnologia del suono” presso il Politecnico Internazionale “Scientia et Ars” di Vibo Valentia, è autrice del metodo didattico “Solfeggianimando” per l’alfabetizzazione musicale, pubblicato nel 2008 dalle Edizioni Zaccara. Si dedica anche al repertorio cameristico collaborando con artisti quali Guido Arbonelli, Mauro Tortorelli e con le prime parti dell’orchestra del Teatro San Carlo di Napoli e Santa Cecilia di Roma. Ha inciso con Mauro Tortorelli musiche inedite di Gaetano Fusella per la casa discografica Tactus.