L’Arte in cucina: a Palazzo Scotto Niccolari laboratorti ludico/didattici per i bambini

L’associazione PSN Lab lancia ad Albenga una nuova serie di appuntamenti Anna Cricentiper i più piccoli – quattro laboratori – nel mese di giugno e luglio per promuovere e sviluppare l’educazione al nutrimento e al consumo consapevole. Insieme alla cucina scende in campo anche la storia dell’arte, che sarà il filo conduttore dei quattro appuntamenti e che verrà affrontata attraverso il gioco, la sperimentazione e la creatività.

«In un contesto sociale – dicono gli organizzatori – immerso in modo sempre più marcato nel consumismo, in cui le scelte del singolo sembrano assecondare il motto latente del “qui ed ora”, in una gara confusa e accelerata di chi arriva prima e di chi altrettanto prima finisce per essere nuovamente pronto a consumare e poi gettare ancora, in un circolo inevitabile ma perverso, anche il cibo, o meglio, soprattutto il cibo, diviene scelta rapida, disordinata e quasi casuale perdendo l’aspetto fondante del suo esserci, ossia nutrire, nel rispetto olistico della persona che mangerà , delle persone che hanno concorso a produrlo e del nostro ambiente. Il laboratorio si pone l’ambizione di trasmettere ai bambini l’importante dialogo che intercorre tra l’ambiente che ci accoglie e il piatto, così come l’arte fa parte della storia e della bellezza del nostro Paese. Tutti i cibi già pronti, “scarta e mangia”, oltre a possedere, nella maggior parte dei casi, ingredienti che in qualità e quantità non corrispondono a quelli che utilizzeremmo a casa, ci inducono a mangiare di più, distrattamente e in modo impulsivo. Allora come si può fare una meranda sana, nutriente e divertente? I bambini impareranno a conoscere il cibo a tutto tondo, l’origine, le proprietà nutritive, la composizione chimica e conosceranno lo stretto legame che il cibo ha con la vita quotidiana e con i vari aspetti di essa, compresa l’arte».

I laboratori, che si svolgeranno, sabato 28 giugno, lunedì 30 giugno, sabato 5 luglio e lunedì 7 luglio, dalle ore 10,00 alle ore 12,00 presso la sede di Psn Lab, Palazzo Scotto Niccolari, in via medaglie d’Oro 7, nel centro storico di Albenga, sono stati organizzati dalla Dott.ssa Anna Cricenti, dietista libera professionista e dalla Dott.ssa Chiara D’Aurizio, laureata in Metodologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali.

Le due esperte, autrici anche del blog dedicato a arte, cibo e musica Improvvisazione Numero Tre hanno ideato questi appuntamenti per introdurre una didattica multidisciplinare in cui il laboratorio di cucina diventa lo strumento per instillare l’educazione al nutrimento nel rispetto della persona e dell’ambiente che ci accoglie oltre che fornire una cultura gastronomica con elementi che si allacciano alla storia dell’arte, all’uso delle tecniche artistiche, alla cultura contemporanea e all’educazione all’immagine. Il laboratorio si compone di 4 incontri della durata di 2 ore, così strutturati:

1° INCONTRO: “FACCIAMO I COLORI”: «la frutta e la verdura sono spesso caratterizzate da colori forti e vivaci, perchè contengono una sostanze in grado di conferire una particolare colorazione: i coloranti. E se riuscissimo ad estrarre questi coloranti? Con una piccola e con poche semplici mosse, otteniamo colori da una carota, dal cavolfiore, da una cipolla o da una barbabietola e li trasformiamo in colori a olio, colori a dita, a tempera con l’aggiunta di prodotti che tutti abbiamo in dispensa».

2° INCONTRO: “UNA MERENDA CREATIVA”: «creiamo in un proprio piatto il ritratto di un persaggio dei fumetti, da topolino all’uomo ragno utilizzando il pane tostato, burro, marmellata, cereali, ma anche frutta e formaggi. Finita la composizione, fotografiamo e mangiamo la nostra merenda. S’impara così a scegliere i giusti alimenti per una sana e gustosa merenda, imparando anche qualche piccolo aneddoto sul linguaggio utilizzato dal fumetto, che affonda le origini in tempi antichissimi e diventa poi uno dei filoni più caratteristici dell’arte contemporanea».

3° INCONTRO: “FRUTTA CUBISTA”: «quali sono i principi del cubismo? Quali sono l eforme usate da Picasso per i suoi quadri scomposti? Analizziamo la storia e la tecnica di questa corrente artistica e immergendo la frutta scartata dall’ortofrutta nei colori realiziamo forme e immagini ad essa ispirati. Buona da mangiare, oltre che sana e nutriente, la frutta può diventare uno strumento per dipingere ed dare sfogo alla nostra fantasia!».

4° INCONTRO: “RICETTA POP”: «Costruiamo un piccolo libretto con il cartoncino colorato, lo spago da cucina e con le ricette e le immagini ispirate a Andy Worhol e alle sue opere. I fogli verranno rilegati in dei libricini personalizzati che ognuno potrà portare a casa così da sperimentare con a mamma le nostre ricette artistiche».