Ad Andora uno Stage sull’Unione europea per 17 studenti liguri

L’Unione Europea e le opportunità lavorative che offre ai giovani, scoperte CONVEGNO GIOVANI EUROPA 032attraverso giochi di ruolo e lavori di gruppo. È questo l’innovativo stage “Una vita senza guerre. L’Europa unita per la pace” che fino a sabato 14 giugno coinvolgerà 17 studenti di licei liguri, che per tre giorni attraverso giochi di ruolo, discussioni ed approfondimenti impareranno origine e compiti dell’Unione Europa oltre conoscere gli sbocchi lavorativi offerti a chi vuole recarsi all’estero. Lo stage è promosso dall’Aiccre e dall’Ufficio Informativo del Parlamento Europeo con il patrocinio del Comune di Andora.

I ragazzi, guidati da quattro docenti, saranno coinvolti in laboratori e lezioni che prevedono anche un gioco di ruolo che li porterà a realizzare un curriculum europeo ed a simulare un colloquio di lavoro. Al termine dello stage, 4 dei 17 partecipanti avranno la possibilità di vincere un viaggio di tre giorni a Strasburgo e di visitare il Parlamento Europeo, partecipando alla sessione plenaria d’autunno.

Gli studenti dei licei Patetta di Cairo Montenotte, Aprosio di Ventimiglia e Majorana di Genova, sono stati accolti ieri sera dal Vice sindaco di Andora Paolo Rossi e da Barbara Forni, funzionario dell’Ufficio d’informazione di Milano del Parlamento Europeo.

“È importante che i giovano agiscano per costruire il proprio futuro, anche migliorando ciò che non va sia in Italia che in Europa – ha detto il vice sindaco Paolo Rossi – Non ci possiamo permettere di attendere. Per esperienza personale so che quando c’è una forte volontà di cambiare e di costruire per la propria comunità, i risultati si ottengono. Direi che il miglior consiglio lo possiamo rubare al Thor Heyerdahl, il grande esploratore norvegese che scelse Colla Micheri come “buon ritiro”, quando disse di non aver mai conosciuto confini, ma di sapere che esistono nella mente di alcune persone”.

Docenti coinvolti nel progetto: Desi Slivar, AICCRE, ideatrice e organizzatrice dello stage. Loredana Caruso, formatrice di Apprendimento Cooperativo anche presso la SSIS dell’Università di Genova, docente di scuola secondaria superiore, ideatrice del progetto, organizzatrice e tutor delle attività di gruppo durante lo stage. Piergiorgio Grossi, della Direzione nazionale del MFE, esperto di UE e co-autore delle schede predisposte per i lavori di gruppo sulla storia europea e sulle istituzioni europee. Raffaella Gaminara, della Randstad Hr Services s.r.l. Barbara Forni, dell’Ufficio di informazione in Italia del Parlamento Europeo a Milano. Claudia Petrucci, docente e esperta di scienze sociali.