Savona: nasce il Comitato di difesa dei supplenti

Stipendi non pagati da mesi; ore eccedenti non pagate; ostacoli nella proroga banchi scuola 00dei contratti per scrutini ed esami. Questi sono alcuni dei motivi della nascita del Comitato di difesa dei supplenti in provincia di Savona.

L’iniziativa parte dai Cobas e “ha già parecchie adesioni. Si parte subito con l’invito a nominare i supplenti,ai sensi della nota ministeriale 17 giugno 2009,con una proroga contrattuale sino al termine delle operazioni di scrutinio ed esame nella scuola secondaria. È una situazione decisamente preoccupante, che ci sta portando a richiedere decreti ingiuntivi per stipendi o parti di stipendio in grave ritardo in diverse scuole”.