Ad Arnasco Team Building con i muretti a secco

di Paolo Almanzi – Il connubio fra istruzione e formazione professionale Muretti a secco Arnascoviene proposto ad Arnasco attraverso un interessante progetto ideato dai Creativi dell’istituto alberghiero di Alassio in collaborazione con la Cooperativa Olivicola di Arnasco ed alcuni enti educativi del comprensorio ingauno. “Si tratta – dicono gli organizzatori- di un innovativo percorso di apprendimento che prevede di imparare a fare squadra costruendo muretti a secco”.

La cooperativa olivicoltori di Arnasco infatti dopo il successo del team building nell’oliveto, lancia questa volta quello con i muretti a secco, invitando a sperimentare questo nuovo prodotto turistico dedicato al segmento aziendale-business, rivolto a figure apicali nella scuola ligure. A rendere possibile il progetto è primo educational organizzato dall’assessorato regionale all’Istruzione e alla Formazione che utilizzerà la tecnica dell’ “imparare a fare squadra” mettendo insieme docenti e dirigenti di istituti statali e della formazione professionale domenica 8 giugno, dalle 8 alle 13. I partecipanti si cimenteranno, per la prima volta in Italia, nella costruzione di muretti a secco.

Il team building, che è stato progettato dal Centro Studi sul Turismo dell’Alberghiero di Alassio, è organizzato dalla Cooperativa olivicoltori, in collaborazione con Elfo Liguria, Scuola Edile di Savona, con  il coordinamento dell’assessorato alla formazione e all’Istruzione di Provincia di Savona e Regione Liguria. Presidi, direttori e docenti dei Centri di Formazione per l’intera mattinata si sfideranno, su attività ludico-didattiche quali il wiki brand e l’utilizzo del social network, nella promozione del prodotto, con  la realizzazione di un muretto a secco. Seguirà la prova di degustazione  degli oli ed infine quella di cooking team building, a cura dell’Antico Ordine dei Cavalieri di Adelasia, con la preparazione del pranzo comunitario che sarà incentrato su ricette e prodotti tipici della bassa Valle Arroscia. “Dopo la prima esperienza italiana di team building nell’oliveto – dice il presidente della cooperativa olivicola Luciano Gallizia- è la volta ora di un’altra peculiarità del nostro entroterra che si trasforma in un prodotto turistico unico in grado di innovare la nostra offerta agli ospiti  nella bassa stagione”.

L’entroterra si dimostra un valore aggiunto da abbinare all’offerta della costa e sottolinea come la collaborazione e l’integrazione tra territori, aziende e prodotti siano l’unica via possibile alla destagionalizzazione del turismo ligure. A condurre i vari team, nelle attività di ingegneria naturalistica, saranno i maestri di muretti a secco Romano Mirone, Ettore Gallizia, Luca Zucconi, Piero Vignola, Vincenzo Ramasso, con il presidente della cooperativa Luciano Gallizia. La supervisione del team building sarà affidata all’assessore regionale Pippo Rossetti, all’assessore provinciale Giorgio Sambin, al dirigente della provincia di Savona Anna Antolini, al presidente di Elfo Liguria  Angelo Toscano, al Direttore della Scuola Edile di Savona Antonio Miglio, nonché ai docenti dell’alberghiero di Alassio Antonella Annitto, Monica Barbera, Daniele Cuminetti, e Franco Laureri.