Ferrari: “Diventa realtà la video sorveglianza a Finale Ligure”

“Diventa realtà la video sorveglianza a Finale Ligure”. Il complesso sistema Telecamerache permetterà regime di controllare tutto il comune e le vie di accesso era stato una delle prerogative dell’amministrazione comunale. La rete entrerà in funzione gradualmente. L’appalto per la fase 1 funzionale è stato aggiudicato nei giorni scorsi con un costo di circa 220 mila euro e comprende la realizzazione di tutto il sistema di gestione, della rete di telecomunicazione, dell’impianto di alimentazione e cablaggio per 27 telecamere, la fornitura di 17 telecamere fra le quali tutte quelle con capacità di riconoscimento targhe.

RobertoMichels

Questo primo stralcio di lavori consentirà – da subito – di installare altre 10 telecamere, per le quali è previsto il cofinanziamento di soggetti privati. Sono invece già realizzati i lavori per circa l’80% del sistema di trasmissione via radio (a carico del progetto SiCom), e il cavidotto sul fronte mare del rione Marina per il passaggio del cavo in fibra ottica, per un importo di altri 50.000 euro”, spiega il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici, Giovanni Ferrari.

Il sistema di videosorveglianza progettato per Finale Ligure prevede l’installazione di sessanta telecamere, oltre al complesso tecnologico di supporto composto dal sistema di gestione: moduli hardware e software funzionali alla gestione  al controllo, server, monitor. Complessa anche per la conformazione del territorio finalese la rete di telecomunicazione: moduli in fibra ottica, rete ethernet, apparati wireless.

“L’importo di tutta la fornitura ‘chiavi in mano’ –  comprese le spese per realizzazione infrastrutture stradali (realizzate in economia dal comune, cavidotto etc), manutenzione e formazione del personale, è stato originariamente stimato in circa 450.000 euro oltre iva.

Il secondo lotto dei lavori dovrà essere finanziato con il prossimo bilancio”, conclude Ferrari.

Ultima revisione articolo: