Tutte al femminile le borse di studio del 13° Grappolo d’oro Memorial Riva

Gentil sesso assoluto protagonista del 13° Premio Grappolo d’oro 1 Grappolo Oro - il_gran_finale-Memorial Danilo Riva, iniziativa promossa nei giorni scorsi dal Feudo di Imperia-Sanremo dell’Ordine dei Cavalieri del Grappolo d’oro e rivolta agli allievi degli istituti alberghieri di Alassio (Giancardi-Galilei-Aicardi) ed Arma di Taggia (Eleonora Ruffini). Il Premio è nato una dozzina di anni fa per onorare la memoria di un socio prematuramente scomparso, Danilo Riva.

A piazzarsi ai primi tre posti e ad aggiudicarsi le borse di studio e le targhe ricordo sono state altrettante ragazze, tutte frequentanti la terza classe, nell’ordine Lucia Garibaldi (Arma di Taggia), Valentina Natta (Arma di Taggia) e Giada Rizzin (Alassio). Altri riconoscimenti, offerti dall’Antico Ordine dei Cavalieri di Adelasia di Alassio, che ha collaborato all’organizzazione dell’appuntamento, sono stati consegnati alle altre tre finaliste, Vittoria Vona (Alassio), Mayra Sheila Kirsch (Alassio) e Laura Donetti (Arma di Taggia).

Esaurita la fase preliminare svolta all’interno delle singole scuole, la giornata clou del Memorial Danilo Riva Borsa di studio Grappolo d’oro è stata ospitata presso l’accogliente sede dell’istituto alassino, dove le finaliste hanno sostenuto prima una prova teorica-scritta riguardante enologia ed enografia, successivamente una prova orale sulle tecniche di servizio dei sommelier, sulla degustazione dei vini con analisi organolettica, sull’abbinamento cibo-vini e ad alcune domande di cultura enogastronomica.

La giuria era composta da Marco Temesio dell’Azienda Agricola Cantina Nirasca, dall’esperto vitivinicolo Mario Ranise e dai rappresentanti delle due confraternite.

Il meeting si è concluso con un apprezzato convivio, cui hanno preso parte numerosi soci delle confraternite ed i docenti Michela Calandruccia, Stefania Trifilio, Paolo Madonia e Stefano Sancassani. Lo “spartito” prevedeva anche il riso, gentilmente fornito dalla Confraternita del Risotto di Sannazzaro dei Burgundi, gradita ospite della giornata.

In chiusura, dopo la proclamazione dei vincitori da parte di Roberto Ferraro, castaldo del Feudo Riviera dei Fiori dell’Ordine dei Cavalieri del Grappolo d’oro, e la consegna dei riconoscimenti, la vicepreside Annitto ha ringraziato gli organizzatori di una manifestazione alla quale gli studenti hanno partecipato con entusiasmo e impegno, dimostrando un ottimo grado di preparazione.

Per i Cavalieri del Grappolo d’oro, associazione che ha quale nobile scopo la tutela e la valorizzazione dei prodotti tipici liguri (in particolare olio e vino), è stata un’altra bella giornata dopo il successo della Dieta Primaverile del 23 marzo scorso a Diano Marina, alla quale erano presenti gli esponenti di numerose confraternite enogastronomiche del Nord Italia.