Ortofrutticola: i quattro d’Albenga posano per promuovere l’Italian Food Riviera Class (foto)

Lo shopping center dell’Ortofrutticola di Albenga si è trasformato in un set 4 Ortofrutticola - i quattro d’Albengafotografico, davanti all’obiettivo della chef Rita Baio e della giovane fotografa Francesca Li Causi, per il lancio della campagna promozionale del marchio Italian Food Riviera Class, progetto di marketing che vedrà i giovani maitre e cuochi dell’alberghiero di Alassio, in partnership con il consorzio di ristoranti Macramè, promuovere i prodotti tipici della Liguria durante l’esposizione universale di Milano 2015.

Il pool di Macramè – formato dai ristoranti Il Gabbiano, Lamberti, La Prua, Mozart, Panama e Sail Inn – presenterà ufficialmente il progetto il prossimo 24 aprile 2014 durante Fior d’Albenga, in occasione dell’evento gastronomico “I Quattro d’Albenga” in Cooking Show, in collaborazione con l’Ortofrutticola, l’azienda Agricola BioVio e La pescheria Bongiovanni di Alassio.

Sono stati coinvolti dagli scatti fotografici, oltre alla trombetta, al cuore di bue, all’asparago violetto e al carciofo, i giovani chef e i tanti avventori dell’orthocenter che per l’occasione hanno fatto da comparse ai protagonisti agricoli della Piana.

L‘iniziativa promossa da Fabrizio Di Sibio, presidente della cooperativa ingauna, punta, come precisa lo stesso, “a far conoscere ai futuri chef e maitre le eccellenze dei nostri prodotti ortofrutticoli, con l’obiettivo di diffondere la cultura del km zero e l’utilizzo nei piatti e nelle ricette delle varietà tipiche prodotte nella piana albenganese”.

L’appuntamento con il Team Cooking del “ Giancardi” e le ricette de “I quattro d’Albenga” è dalle ore 10.30 alle ore 12.30 in piazza S. Domenico il 24 aprile 2014, nell’ambito di Fior d’Albenga dove ogni 30 minuti verranno proposti, a soli dodici commensali, i piatti realizzati per promuovere i quattro ortaggi superstar. Il progetto Italian Food Riviera Class è coordinato dai docenti Antonella Annitto, Monica Barbera, Paolo Madonia, Agnese Bove, Franco Laureri e dal maitre Leo Vergari del consorzio Macramè.