“Petra Regia e la ricerca di Aran”: Gerry Delfino incontra la scrittrice ingauna Annarita Pizzo

“Petra Regia e la ricerca di Aran”: Gerry Delfino incontra la scrittrice Stampaingauna Annarita Pizzo sabato 19 aprile ore 17 nella Sala Conferenze di Palazzo Oddo (III piano). Annarita Pizzo è nata e vive ad Albenga. Appassionata di Fantasy ha pubblicato per Albatros il racconto fantasy “Enelsin Artigton e la Petra Regia”.

“Petra Regia e la Ricerca di Aran” costituisce invece l’ultima fatica in seno a quella che sarà una trilogia. Recentemente il romanzo si è classificato terzo ex aequo al Premio Cittadella, che seleziona il miglior fantasy italiano per adulti. Di Seguito, la presentazione del libro, a cura di Patrizia Valdiserra, collaboratrice della Fondazione Oddi.

***

di Patrizio Vandiserra – «“La luna quella notte era alta nel cielo e lo illuminava con la sua luce biancastra creando un inquietante gioco di ombre, mentre Adrian tentava di dormire nella sua stanza al terzo piano di Torre Pernice…“.

C’era una volta, dunque… C’era e v’è ancora… ché, in magia, tempi e luoghi si confondono e perdurano, oltre la realtà di ciò ch’esiste qui ed ora… C’era una volta la magia d’una pietra, custodita tra le antiche pietre d’una torre… magica anch’essa: Torre Pernice… Poi che la magia d’un luogo può svincolarsi dai lacci che bussole e sestanti impongono, talvolta, così che Albenga, con la sua piana, lenta svapora come nebbia nell’alba a divenire non luogo in cui tutto è possibile… terra altra ove incontrare ippogrifi e lumerpe, creature fantastiche come la storia che Annarita Pizzo ci porge ad affrancarsi ella da un sogno, quello di scrivere, di raccontare storie, per l’appunto, quelle in cui è tutto è possibile, verosimile a tratti, come assolutamente fantastico, poi che fantasia è il motore, ciò da cui tutto prende vita e si muove.

“Petra Regia e la ricerca di Aran”. Questo il titolo del libro edito per i tipi di David&Matthaus; libro che Gerry Delfino presenterà con la fantasia ch’è sua, di libraio e scrittore, di uomo e fanciullo che vide i folletti e d’essi volle scrivere nell’incanto di Castelvecchio. Perché ognuno ha una mappa dei propri sogni da custodire… a non perdersi… E sabato 19 d’aprile, vigilia di Pasqua, come un coniglio che sbuchi dal cilindro d’un illusionista, Gerry Delfino, nella sala conferenze di Palazzo Oddo, incontrerà Annarita Pizzo, e gli amici, e quanti vorranno condividere un istante di magia, in questo tempo in cui Albenga si veste della magia dei fiori.

C’era una volta, dunque… C’era e v’è ancora… Petra Regia… lucente cristallo ch’è scrigno e sorgente d’una magia potente… quella della luce… a leggere nei cuori… a dire e fare il bene… a sconfiggerla quell’ombra che pure è parte d’ogni cosa sotto questo cielo ed oltre… Così come il male s’abbraccia al bene, perché del bene si possa fare l’esperienza più ricca.

C’era una volta, e v’è ancora… ché a tutti è dato d’accostarsi alla magia di ciò che è bello e buono… financo a quella d’un libro che un mondo altro in sé dischiude.

C’era una volta… Torre Pernice e il suo cristallo… C’era una volta e questo è il mondo di Annarita Pizzo. Mondo che sarà condiviso con i bambini, nel corso delle attività laboratoriali, condotte dalla Fondazione “G.M. Oddi” nell’ambito di Fior d’Albenga».