Viabilità, Provinciale 51: il punto dei lavori sulla frana in Isolagrande

Si è svolto questa mattina a Murialdo un incontro tra la Provincia di VAccarezza Frana IsolagrandeSavona l’Amministrazione comunale per fare il punto sui lavori di rimozione della frana sulla provinciale 51, in località Isolagrande. Presenti il Presidente della Provincia di Savona Angelo Vaccarezza, l’Assessore provinciale Roberto Schneck, il Vicesindaco di Murialdo Ezio Salvetto, le Imprese, i tecnici provinciali e del Comune.

“L’incontro di oggi si è reso indispensabile per programmare le nuove azioni che rimoduleranno i due appalti previsti in quest’area, mantenendo però inalterati i tempi stabiliti nel cronoprogramma”, ha dichiarato il Presidente Vaccarezza.

“Il cantiere, già operativo, è stato aperto grazie ad uno stanziamento complessivo di euro 3.500.000, suddiviso in due tranche da 2.500.000. e 1.000.000. euro per la progettazione dei due lotti, risorse per le progettualità che sono giunte a Palazzo Nervi in periodi diversi. Le criticità emerse nell’esecuzione degli interventi hanno indotto i tecnici, in considerazione della pericolosità del versante, ad anticipare l’inizio del secondo lotto con la rimozione di uno sperone roccioso la cui instabilità lo ha inserito in un intervento prioritario comportando così, inevitabilmente, la rimodulazione dei due lotti senza modificarne però il costo complessivo e la tempistica concordata”.

“I lavori sulla frana così rimodulati dovrebbero iniziare entro la fine del mese di aprile, primi giorni del mese di maggio, come da cronoprogramma, ma per riprendere invece i lavori già nei prossimi giorni abbiamo chiesto al Vicesindaco Salvetto di emettere un’ordinanza, a tutela della sicurezza pubblica, che ci consentirà di agire più agevolmente e velocemente, garantendo la prosecuzione degli interventi per il completamento e la messa in sicurezza del versante”.

“Per questo motivo ringrazio la disponibilità del Vicesindaco e del Comune di Murialdo che sempre, ricordo ancora il grande impegno del Sindaco Odella per semplificare le operazioni di apertura del bypass, hanno collaborato in sinergia ed armonia con la Provincia di Savona per restituire agli abitanti della Valle una fondamentale via di comunicazione”, conclude Vaccarezza.

Ultima revisione articolo: