Liguria, informazione cinematografica: Film Doc festeggia il Numero 100

Numero 100 di Film Doc, il periodico di informazione cinematografica, cinema generica 00edito da Agis e Regione Liguria dedicato distribuito gratuitamente in 12 mila copie in tutte le sale del circuito ligure del cinema ligure d’essai, nei circoli culturali e in tanti altri spazi di incontro. FilmDoc, nato nel 1993, è diretto da Renato Venturelli. Adesso sta per passare definitivamente alla sola edizione web di www.filmdoc.it.

In questo numero speciale, presentato in mattinata nella sede della Regione Liguria dai presidenti di Agis e Anec liguri Walter Vacchino e Luigi Cuciniello, con il direttore di Film Doc Renato Venturelli e il critico cinematografico Claudio G.Fava e l’assessore alla Cultura e Spettacoli della Regione Liguria Angelo Berlangieri,viene data voce a decine di protagonisti liguri del cinema italiano di oggi con interviste, articoli, tantissime immagini.

A parlare sono attori come Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, Carla Signoris, Enrico Pirovano, Ignazio Oliva, Pippo Delbono e Mario Cordova, affermatosi anche come uno dei più importanti doppiatori e direttori di doppiaggio. Proprio a proposito dell’importanza degli attori liguri nel panorama nazionale, Valerio Binasco dialoga con Aldo Viganò sulle caratteristiche della scuola del Teatro Stabile, che è alla base della formazione di moltissimi interpreti del cinema e del teatro italiano di oggi.

Il gruppo degli ex-Zerobudgeti racconta come è stato possibile affermarsi a livello nazionale partendo da un piccolo nucleo genovese completamente esterno all’industria del cinema. Sono presenti anche registi come Giuliano Montaldo e Paolo Costella, gli spezzini Franco Ferrini ed Enrico Oldoini, l’ucraino Aleksandr Balagura che viene premiato nei festival di tutto il mondo e abita da anni proprio nel centro storico genovese.

Oppure i compositori Pivio e De Scalzi, la sceneggiatrice Federica Pontremoli (Il caimano, Habemus Papam…), il montatore del suono Stefano Grosso di Sacro GRA che spiega in cosa consiste il suo lavoro.

Il numero 100 di Film Doc ospita un’ampia sezione dedicata alla stagione più leggendaria del cinema italiano di genere, quella degli anni ’60 e ’70 , oggi amatissima dai cinefili più giovani e tarantini ani.

Ne parlano ampiamente Luigi Montefiori, alias George Eastman, Franco Leo e Ugo Fangareggi, un grande caratterista di cui pochi ricordano l’origine genovese, e che ha ormai cento titoli al suo attivo.

Sul numero 100 di Film D.O.C. c’è questo e tanto altro ancora, comprese istituzioni come la Mediateca della Spezia, la Cineteca Griffith, la Fondazione Novaro, Filmbusters della biblioteca De Amicis o la Stanza del Cinema di Palazzo Ducale.. Non solo la testimonianza di una presenza ligure ricchissima nel cinema italiano di oggi, ma anche tanti modi diversi di vivere il cinema, come mestiere, passione, avventura.

Adesso sta per passare definitivamente alla sola edizione web di www.filmdoc.it, che verrà comunque rafforzato indipendentemente dalla fine o meno dell’edizione cartacea.