Contributi per reti d’impresa e nautica: si aprono i bandi

Sono 48 le imprese della provincia di Savona di vari comparti economici – euro generica 2 00dall’agroalimentare al settore energetico dal turismo ai servizi – che si sono già aggregate partecipando a 7 diverse reti di impresa con l’obiettivo di migliorare le economie di scala ed essere maggiormente competitive sui mercati nazionali e internazionali. Un’altra rete in fase di start-up è pronta ai nastri: riunirà le aziende artigiane del settore ceramico delle Albissole e sarà presentata in aprile alla Camera di Commercio di Savona in occasione del Festival Internazionale della Maiolica.

Le imprese che intendono unirsi avranno a disposizione dal 15 aprile prossimo (e fino al 9 maggio) un’opportunità in più: i contributi previsti dal bando della regione Liguria che mette a disposizione un milione di euro allo scopo di sostenere la competitività del sistema economico ligure incentivando lo sviluppo delle aggregazioni attraverso processi di messa in rete delle loro capacità, delle competenze e delle risorse. Uno scambio di informazioni e know-how che darà vita a una collaborazione orientata verso obiettivi di crescita. In particolare, tra le iniziative ammesse per creare o consolidare reti imprenditoriali, l’accesso a economie di scala, la valorizzazione dei sistemi di gestione della qualità e attività di marketing che possano ampliare il mercato e i canali distributivi, anche attraverso la creazione di un marchio di rete.

L’iniziativa rivolta alle reti di impresa e un secondo bando, finalizzato alla sviluppo del settore della nautica, saranno presentati domani, martedì 25 marzo, alle ore 10, nella sede della Camera di Commercio di Savona. Sono previsti interventi di Vincenzo Bertino, vice presidente della Camera di Commercio, e di Walter Bernini, dirigente del settore Animazione economica e Coordinamento bandi della finanziaria regionale Filse.

L’agevolazione per le reti, un contributo che non può superare il 50% del costo ammissibile e, in ogni caso, gli 80 mila euro, è rivolta alle medie e piccole imprese liguri che hanno costituito (o debbano ancora costituire) un contratto di rete per un minimo di tre imprese. Possono accedere anche i consorzi, le cooperative e i gruppi consortili paritetici. Le domande dovranno essere presentate dal 15 aprile al 9 maggio.

Con il secondo bando, “Agevolazioni a favore di aggregazioni tra aziende appartenenti a distretti produttivi con attività complementari e integrate a filiera”, la Regione Liguria mette anche a disposizione altri 1,8 milioni di euro per incentivare lo sviluppo della nautica. L’obiettivo è rilanciare uno dei settori chiave per l’economia della Liguria. Vi potranno accedere piccole e medie imprese aggregate sotto forma di consorzi, società consortili, contratti di rete, raggruppamenti temporanei e gruppi cooperativi paritetici, anche se ancora da costituire. Miglioramento delle infrastrutture, innovazioni ecosostenibili nella realizzazione di nuovi prodotti e potenziamento della manutenzione sono alcune delle iniziative ammesse al bando. Tra queste anche la creazione di nuovi sistemi informatici, iniziative per la promozione in Italia e all’estero e spese per l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti rinnovabili. Saranno concesse agevolazioni per un massimo dell’80% dell’investimento ma non oltre i 200 mila euro per ogni domanda accolta. Le domande per il bando nautica potranno essere presentate da domani, 25 marzo, fino al 7 aprile.