Rivivrà il Festival internazionale del Balletto di Nervi? Berlangieri: “un sogno scaccia crisi”

Rivivrà il Festival internazionale del Balletto di Nervi? Una bella domanda, Angelo Berlangieri microfoni 01un bel sogno scaccia-crisi, sia pure di prospettiva, anche ai tempi della recessione, perché nessuno può dimenticare che l’evento creato nel 1955 da Mario Porcile e Ugo Dell’Ara, che nel 2015 compie 60 anni, fu la prima manifestazione tutta dedicata alla danza dell’Italia del dopoguerra che ha ospitato le più grandi star mondiali della danza.

Lo ha detto l’assessore al Turismo, Cultura e Spettacolo Angelo Berlangieri, rispondendo alle domande dei giornalisti alla presentazione della quarta edizione del gala internazionale classico e contemporaneo Danzatalenti ,dedicato ai giovani talenti della danza internazionale.

Berlangieri non ha escluso che se “questi primissimi segnali di ripresa economica globale si tradurranno anche in una attenuazione delle difficoltà economiche e la scarsità di risorse in campo culturale, si possa nutrire la speranza di tirar fuori dal cassetto i Balletti di Nervi e vedere tutti insieme, il da farsi”.

Il Festival Internazionale del Balletto di Nervi, dal 1995 al 2004 ha avuto 34 edizioni, allestite ai Parchi di nervi fino al 1992. Dal 1995 al 1999 gli spettacoli vennero divisi fra i Parchi di Nervi e il Teatro Carlo Felice, dal 2000 esclusivamente al Carlo Felice e in altri teatri genovesi.