Timberland/Terredalegno: a Savona il progetto operativo proposto da Civicness Italia

Si chiama Timberland/Terredalegno il “primo progetto operativo Albero Civicnessproposto da Civicness Italia il think tank animato da Nat Russo in collaborazione con il Prof. Ferruccio Pittaluga dell’Università di Savona”. È centrato sulla filiera sostenibile del legno, “soil-to-engine” e permetterebbe non solo lo sviluppo e il rilancio del nostro entroterra, ma anche la possibilità di offrire un impiego duraturo alle categorie svantaggiate (quali disoccupati, cassaintegrati ecc..) all’interno di ogni singolo step della filiera.

Il progetto si articola in quattro step: germinazione attivata di semi di arboricoltura consociata, torrefazione del legno, gassificazione del cippato tal quale, conversione a bio-fuel (biomass-to-liquid) del legno e dei residui vegetali da frantoi, con flash-pirolisi. Il fine e di giungere alla realizzazione di una micro-bioraffineria multi-purpose.

“Presentato presso la Libreria Ubik di Savona lunedì 24 febbraio, esso ha già raccolto un’ampia adesione tra amministratori pubblici, soggetti sociali ed imprese della Liguria (Parco di Portofino, Camogli, Savona, Finale, Alassio, Col di Nava, Sanremo), del Piemonte (Quarto d’Asti, Rocchetta Tanaro, Lusernetta) e della Lombardia (Trezzano sul Naviglio)”, dicono i promotori dell’iniziativa.

Mercoledì 5 marzo alle ore 9 ci sarà in Provincia a Palazzo Nervi l’incontro con gli assessorati competenti ed i GAL (Valbormida e Portofino) per dare il via alle procedure di costituzione in ATI mista pubblico/privato e di partecipazione al Programma Quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione (2014 – 2020) Horizon 2020, il più importante piano di finanziamento europeo di tutti i tempi (366 miliardi).