Comitato Territoriale: “il PUC di Albenga non piace ai cittadini”

Osservazioni sul Piano Urbanistico Comunale, questo l’oggetto di una Albenga Zone oggetto delle osservazioni al Puc del Comitato Territorialelettera fatta pervenire al Commissario prefettizio di Albenga a nome del Comitato Territoriale, per mano del suo Coordinatore, Enrico Isnardi. Una lettera per “segnalare le criticità raccolte nel corso di appositi incontri formativi con i cittadini, per far arrivare alle istituzioni la voce del territorio”.

“Il Piano Urbanistico presentato dal Comune è fondato su un’ipotetica crescita della popolazione, previsione smentita da rilevazioni ufficiali che segnalano una notevole decrescita dei residenti già nell’anno 2012″ si legge nella comunicazione. Su questa base e in contro tendenza rispetto alle politiche nazionali e internazionali che mirano alla salvaguardia dei terreni fertili, il Piano prevede un tanto inspiegabile, quanto massiccio consumo del territorio a scopo edilizio”, si legge in una nota del Comitato.

“I cittadini ed i proprietari dei terreni agricoli interessati dalle modifiche urbanistiche hanno espresso la loro preoccupazione che la salvaguardia delle attività produttive sia posta in secondo piano rispetto alla speculazione edilizia e le variazioni di destinazione d’uso possano precludere irrimediabilmente lo sviluppo delle attività imprenditoriali agricole. Le preoccupazioni si estendono anche all’erronea classificazione di uliveti improduttivi e alla valutazione della Carta delle Fragilità SP.4 che, considerando impermeabile il terreno ricoperto dal tessuto da pacciamatura, porta ad un errato calcolo idraulico con conseguenze sui canali e sui loro muri di contenimento”.

“In attesa di poter incontrare il Commissario prefettizio ed i tecnici comunali, a riprova della volontà dei cittadini di rivedere il Piano Urbanistico Comunale in funzione delle reali necessità del territorio, il Comitato ha allegato alla missiva le richieste di mantenere la destinazione agricola dei terreni, pervenute da agricoltori e cittadini. Richieste – conclude la nota – che continuano ancora oggi a pervenire numerose, insieme ad adesioni e sottoscrizioni del progetto del Comitato Territoriale”.

* Nella foto: le zone interessate dalle osservazioni al PUC presentate dal Comitato Territoriale