Festival di Sanremo: venerdì il “Premio Luzzati” al vincitore delle Nuove Proposte

Al vincitore delle Nuove Proposte del Festival di Sanremo, proclamato sanremo 2014 Premio Lele Luzzatinella serata di venerdì, andrà anche quest’anno il Premio Emanuele “Lele” Luzzati assegnato dalla Regione Liguria. La ceramica artistica è tratta dal logo e dal manifesto ufficiale che il grande scenografo e illustratore genovese realizzò, pochi mesi prima della sua comparsa, per la 57 ^ edizione del Festival di Sanremo, praticamente l’ultima opera di Luzzati.

Il premio “ vuole testimoniare la vitalità della tradizione della ceramica ligure e la creatività solare di un artista da sempre vicino ai giovani di ogni età”, si legge nella motivazione.

L’iniziativa è ideata dalla Regione Liguria, insieme con il Museo Luzzati di Genova. L’opera è stata realizzata nella fornace di Celle Ligure da Marcello Mannuzza, per venticinque anni collaboratore dell’artista scomparso sette anni fa.

Il nome di Lele Luzzati è molto legato al maestro Claudio Abbado, scomparso un mese fa e ricordato sul palco dell’Ariston con la Filarmonica al Festival di Sanremo.

Con Abbado, Lele Luzzati , negli anni ’90, realizzò il film d’animazione “La casa dei suoni”, tratto da un libro del grande musicista. Claudio Abbado fu il direttore d’orchestra anche di due produzioni teatrali con le scenografie di Luzzati: “I Capuleti e i Montecchi”, di Vincenzo Bellini, regia di Franco Enriquez, in scena a Expo Montreal 1967 e “Un ballo in maschera”, di Giuseppe Verdi, regia di Gianfranco De Bosio, alla Staatsoper Vienna, nel 1986.