“Stop immigrati, più lavoro”, Ripamonti (Lega): “in piazza ad Albenga per una fiaccolata di protesta”

Le segreterie provinciali di Savona e Imperia della Lega Nord – Liguria Paolo Ripamontiuniscono le forze e, in collaborazione con la sezione cittadina del Carroccio, scendono in piazza ad Albenga, con una “fiaccolata di protesta per dire no all’immigrazione clandestina e per ribadire che la priorità per tutti deve essere il lavoro, prima di tutto per i cittadini italiani bloccando la concorrenza a basso costo”, “Stop immigrati, più lavoro”.

“Abbiamo aderito fin da subito all’iniziativa, accogliendo l’invito del nostro Segretario Nazionale Sonia Viale, per una manifestazione in cui grideremo il nostro no all’abolizione del reato di immigrazione clandestina, ponendo l’accento sulle politiche a favore del lavoro. Negli ultimi giorni,

Renzi ha parlato solo di questioni di partito, senza mai menzionare il lavoro, neppure una volta: evidentemente, ha altre priorità e non si accorge che la disoccupazione è alle stelle”, afferma Paolo Ripamonti, segretario della Lega Nord della Provincia di Savona.

“Saremo ad Albenga – prosegue – con gli amici della Lega Nord Provincia di Imperia, al fianco di Rosy Guarnieri e del segretario Giuliano Caleffi, a conferma del ruolo importante della città sul territorio provinciale, e per ribadire che il nostro movimento non è per i giochi di palazzo, ma per il contatto con il territorio e con la gente”.

L’iniziativa, promossa dalla Lega Nord in tutti i principali centri del Nord, si svolgerà in contemporanea a Genova e La Spezia. L’appuntamento è previsto per Sabato 15 alle ore 18.00 ad Albenga, da Piazza Matteotti (presso Stazione FS) a Piazza del Popolo (passando per Via Trieste), con la partecipazione delle sezioni provinciali di Savona e Imperia. In caso di condizioni meteorologiche avverse, la manifestazione sarà rinviata.