I sindaci della Valbormida a sostegno della riapertura integrale dell’Ospedale cairese

un laboratorio medico

Cairo Montenotte / Genova | I sindaci della Valbormida sostengono quanto richiesto dal sindaco di Cairo Montenotte con una lettera indirizzata oggi a Regione Liguria in relazione alla richiesta di riapertura integrale dell’Ospedale cairese. In particolare l’appello è stato sottoscritto dai sindaci di Bormida (Daniele Galliano), Calizzano (Pierangelo Olivieri), Cengio (Francesco Dotta), Dego (Franco Siri), Giusvalla (Marco Perrone), Mallare (Flavio Astiggiano), Mioglia (Livio Gandoglia), Osiglia (Paola Scarzella), Pallare (Sergio Colombo) e Piana Crixia (Massimo Tappa), i quali in una nota precisano la loro posizione: «Riteniamo di aver responsabilmente accettato e supportato, nei mesi scorsi, le scelte di chiusura di reparti e servizi per fronteggiare l’emergenza sanitaria relativa al Covid-19, senza polemiche e certi della legittima, anche se dolorosa, decisione. Negli ultimi giorni la situazione è decisamente migliorata e le continue e graduali aperture verso il ritorno alla normalità hanno portato anche alla conseguente riapertura di diversi servizi dell’Ospedale. Oggi riteniamo che prevedere una riapertura completa dell’Ospedale “San Giuseppe” di Cairo Montenotte dall’1 Luglio, sia una richiesta legittima e rispettosa delle aspettative di tutti i cittadini della nostra Valle. L’Ospedale di Cairo è fondamentale per le 40000 persone che vivono in Valbormida!».

SALDI D'INVERNO SU IBS FINO A -40%. Libri, Giochi, Musica, Film. Elettronica, Casa e cucina... Su IBS idee originali per tutti!